FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Apice del caldo: termometri oltre i 20 gradi. Da mercoledì la svolta

Il mese di febbraio ci riserva, al suo esordio, una situazione fortemente anomala: le temperature raggiungeranno valori tipici di fine primavera

Apice del caldo: termometri oltre i 20 gradi. Da mercoledì la svolta

Nuova espansione della vasta area anticiclonica che abbraccia la zona compresa fra il medio Atlantico, l'Europa meridionale, il Mediterraneo e il Nord Africa col proprio carico di aria calda richiamata dalle latitudini tropicali. Proprio nei primi due giorni del mese si verificherà il momento più mite di questa fase anomala, con le temperature che raggiungeranno valori tipici di fine primavera e con lo zero termico che nelle prossime ore supererà i 3.500 metri in gran parte del territorio, finendo per toccare quote record intorno ai 4.000 metri in particolare al Nordovest e sulla Sardegna.

A metà settimana - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - il rapido passaggio della prima perturbazione di febbraio riporterà un po' di piogge al Nordest e al Centrosud con brevi nevicate sulle Alpi centro-orientali e lungo l'Appennino, ma soprattutto favorirà un ridimensionamento delle temperature che, entro giovedì, torneranno temporaneamente più in linea con la norma. Una fase perturbata un po' più intensa e duratura sembra profilarsi a partire dal prossimo fine settimana, ma probabilmente senza grossi contraccolpi dal punto di vista delle temperature che in realtà potrebbero tornare leggermente oltre la media.

Previsioni per lunedìNebbie tra est Lombardia, Emilia Romagna e basso Veneto; nubi basse su Venezie, arco ligure e in modo sparso anche nelle regioni tirreniche principalmente al mattino. Le zone più soleggiate saranno il medio e basso Adriatico, lo Ionio, il sud della Sicilia, il settore alpino e le pianure del Nordovest. Vento di Maestrale in Sardegna, Canale Sicilia, rinforzi Foehn vallate alpine del Nordovest.

PIENO INVERNO? NO, CLIMA TIPICO DI APRILE


Le temperature di lunedì saranno diffusamente comprese tra 15 e 20 gradi (questi sono valori tipici della seconda metà di aprile), ma non si escludono delle punte localmente superiori a 20°C nelle zone collinari e pedemontane del Nordovest (sopra 200-300 metri di quota). Farà davvero caldo in montagna con lo zero termico che andrà dai 3400 metri nelle Alpi orientali ai 4000 metri delle Alpi occidentali e della Sardegna (queste quote sono tipiche dell'estate). Ad Aosta, complici i venti di Foehn, potremo raggiungere addirittura 22°C. Previsti inoltre nel pomeriggio 22°C ad Olbia, 21°C a Cagliari, 20°C a Catania, 19°C a Pescara, 17°C a Cuneo, Pescara, Firenze e Roma, 15°C a Milano. Più contenuti i valori nelle zone con nebbie persistenti: previsti 10°C a Verona, 11°C a Bologna e Venezia.

Previsioni per martedìGiornata piuttosto grigia in tutta la Val Padana, l'alto Adriatico, la Liguria e il medio Tirreno. Qualche breve pioggia o pioviggine al mattino solo sulla Liguria, poi nella seconda parte della giornata anche in Toscana, Friuli Venezia Giulia e nella notte anche nel Lazio. Nel resto del Nord, in particolare sul settore alpino, scorreranno nuvole alte in intensificazione nella notte sulla Valle D'Aosta, con fiocchi di neve possibili sulle creste di confine.
Tempo più soleggiato sul medio Adriatico e in gran parte del Sud, con qualche annuvolamento più localizzato in Campania, ovest Sicilia e nord Sardegna.Temperature in calo al Nord e lievemente anche al Centro. Ulteriori lievi aumenti al Sud e in Sicilia. Venti deboli, salvo rinforzi dai quadranti meridionali nel nord della Sardegna e lungo le coste toscane.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali