FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Alatri, animalisti contro Emanuele: "Un cacciatore in meno"

Polemiche sui social dopo che alcuni utenti hanno esultato per la morte del giovane che aveva la passione per la pesca e la caccia: "Lui la pelle lʼha fatta a tanti altri.. la ruota gira"

Alatri, animalisti contro Emanuele: "Un cacciatore in meno"

Massacrato dal branco per motivi futili, Emanuele Morganti non trova pace nemmeno da morto. Ora contro di lui si scagliano alcuni animalisti che attraverso i social esultano scrivendo "Uno di meno". I post si riferiscono alla passione del giovane per la caccia e la pesca, passione inaccettabile secondo molti utenti che lo "massacrano" a parole: "Beh, sembrerò cinica, ma quando muore un cacciatore, ossia uno che non ha il minimo rispetto per la vita, non provo nessuna pietà! Anzi... penso "uno di meno!"

I primi ad accorgersi di questi comportamenti irrispettosi sono stati gli amministratori della pagina Facebook satirica "Anche i vegani muoiono", che hanno trovato e pubblicato alcuni post contro Emanuele e la sua passione. Grazie a questo gruppo molti utenti si stanno impegnando a segnalare attraverso degli screenshot qualunque tipo di commento scorretto nei confronti del giovane di Alatri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali