ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

21/11/2006

Brocchi, una furia contro l'Inter

"O vincono ora o non vincono mai più"

La stagione in nerazzurro non gli è andata giù, tant'è che in un'intervista al settimanale "Chi" Brocchi spara a zero: "State certi che di sceneggiate come quelle che si sono viste all'Inter da noi non le vedrete mai". Poi ricorda: "Lì ho passato l'anno più brutto della mia carriera. La fretta di cambiare sempre è il difetto di chi ha troppi soldi. Ma se non vincono adesso dopo "calciopoli", allora non vincono più".

Chiedete a Christian Brocchi quale è stato uno dei peggiori ricordi da quando gioca calcio, e state certi che risponderà con una sola parola: "Inter". Il centrocampista rossonero non perde occasione per girare il coltello nella piaga, ma l'intervista rilasciata al settimanale "Chi" scatenerà senza dubbio un vespaio. 
''All'Inter ho passato l'anno più brutto della mia carriera (correva la stagione 2001). Mi ero infortunato e poi, quando stavo bene, sono stato ceduto. La fretta di cambiare sempre è il difetto di chi ha troppi soldi. Così facendo, l'Inter non è mai riuscita a costruire uno zoccolo duro di giocatori che facessero da punto di riferimento per gli altri''. Parole pesanti, ma quando l'argomento si sposta sui rapporti all'interno dello spogliatoio, la frecciata diventa una bordata. Riferendosi alle voci su presunti dissidi nel clan rossonero, Brocchi precisa: "Il gruppo del Milan è molto unito, c'è grande umiltà e rispetto fra di noi. E state certi che, di sceneggiate come quelle che si sono viste all'Inter, da noi non le vedrete mai''.

Ma il centrocampista è un fiume in piena e parlando dell'Inter capolista lancia l'ultimo affondo: "Considerando che, dopo "calciopoli", la Juventus è stata retrocessa in serie B e sono state penalizzate concorrenti pericolose come Milan, Lazio e Fiorentina, se l'Inter non vince adesso, allora non vince più. Ha anche approfittato del momento difficile della Juve per acquistare Vieira e Ibrahimovic che, altrimenti, non avrebbe portato via facilmente''. Per la serie dei peggiori incubi....