FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Giglio.com, la società siciliana tra i pionieri della vendita online per la moda di lusso

L'intervista di "Tgcom24Tour" a Giuseppe Giglio, presidente e amministratore delegato dell'azienda

Dna mediterraneo, tecnologia proprietaria, modello di business innovativo e capacità di attrarre talenti a livello internazionale. Sono i punti distintivi di Giglio.com, società attiva nel settore della vendita online per la moda di lusso multimarca su scala globale e una delle eccellenze siciliane protagoniste della tappa a Palermo di "Tgcom24Tour", il nuovo format itinerante di Tgcom24 che porta l'informazione economica sul territorio. La società affonda le proprie radici nella tradizione delle boutique Giglio nella Palermo degli anni 60. Nel 1996 ha lanciato il primo fashion store online in Italia, ponendosi tra i pionieri del settore nel nostro Paese. "Tgcom24Tour" ha intervistato Giuseppe Giglio, presidente e amministratore delegato dell’azienda.

L'azienda - Giglio.com può contare su una piattaforma tecnologica proprietaria sviluppata internamente e con un modello di business innovativo e flessibile che non impiega magazzino e su una vetrina online globale per tutte le boutique multimarca presenti sul territorio italiano con un approccio distintivo e sostenibile commercialmente. La società, che ha chiuso il 2020 con ricavi delle vendite per 24,5 milioni di euro, in crescita di circa il 38% rispetto all'esercizio precedente, prosegue nel proprio percorso di crescita potendo beneficiare dell'importante accelerazione in atto nel global fashion luxury e-commerce. Vanta clienti in 144 Paesi del mondo.

 

Come lavora Giglio.com - A parlare di come lavora Giglio.com ai nostri microfoni è il presidente e amministratore delegato Giuseppe Giglio: "Selezioniamo boutique, la stragrande maggioranza italiane, scegliamo quali prodotti vogliamo vendere e li recuperiamo attraverso la nostra logistica. I prodotti vengono poi fotografati in degli shooting e restituiti alle boutique. A quel punto resta solo una scheda che va online".  


La quotazione in borsa - Giglio.com si è quotata lo scorso 23 luglio sul mercato AIM Italia organizzato e gestito da Borsa Italiana. "E' stato un passaggio importante - spiega Giglio -, un traguardo per chi fa commercio da 60 anni e ha un'azienda con una storia importante alle spalle. Il percorso di apertura capitale è nato un paio di anni fa. Giglio.com ha emesso un minibond nell'estate del 2018, che è stato sottoscritto da una SGR italiana importante, Zenit. Nel 2019, ha fatto un ulteriore passo importante perché un fondo di investimento è entrato in equity all'interno del nostro capitale. Quindi, la quotazione è stato il next step verso una struttura e anche una cultura che è fatta non solo di manager ma anche di capitale e di visione verso una crescita importante".

 

Giglio.com e i cervelli che tornano - "L'85% dei nostri dipendenti non raggiunge i 40 anni. Inoltre, abbiamo dei siciliani di ritorno, ragazzi che hanno fatto esperienze fuori, sono stati anche in aziende importanti, e che hanno avuto l'opportunità di tornare a casa grazie a Giglio.com. Lo dico con una punta di orgoglio perché si è sempre parlato di questa terra come di esportatore di cervelli. Oggi dico che qualche cervello lo riportiamo a casa", conclude Giglio.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali