FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Moda: la donna tra pellicce e plissé

Le passerelle di Prada, Max Mara, Krizia, Blugirl e molti altri

- Una donna iper femminile, tra pellicce, colbacchi anti freddo e mini abiti dalle linee essenziali. Tante le proposte dalle passerelle di Milano Moda Donna, per la prossima stagione autunno inverno. Tra i protagonisti della giornata di sfilate Prada, Max Mara, Krizia, Fendi, Blugirl e altri ancora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    Prada manda in passerella tanto rosso e molte trasparenze, sandali e stivali a tinte forti con il tacco ortopedico, stampe con fantasie grafiche. In primo piano, i profili, anche di pelliccia di montone, bordure che segnano orli, cuciture, revers e tasche di giacconi e cappotti, creando un contrasto di rosso-nero-oro. Le bordure in pelle dorata e argentata segnano graficamente i capi, le spalle, le pinces, il giro vita, la forma dei reggiseni, le spalline degli abiti sottoveste.

    La donna Blugirl è una groupie che si veste in perfetto stile anni Settanta. Leit motiv della collezione è un filo dorato in lurex, presente nelle rigature sul completo di velluto giacca e pantalone, nei mini abiti per il giorno e in quelli più elaborati per la sera. Altro tema conduttore è la rosa, sia come accessorio nei collier di raso, che stampata e ricamata su abiti morbidi. Tornano i pantaloni bootcut, con la vita segnata da maxi cinture in pelle, abbinati alle camicie trasparenti. C'è anche il maculato, realizzato in 3D con lavori a maglia.

    Max Mara propone una donna metropolitana dallo spirito British. Tanti i tessuti scozzesi e inglesi, come tweed, Principe di Galles, herringbones, checks, lane Donegal e Shetland. Tante le imbottiture, le sovrapposizioni e gli accostamenti di materiali diversi. Protagonista è il gilet, che si porta sempre, sopra (effetto giacca in giochi di layering) e sotto. La gonne sono a matita e tendono a prendere il posto dei pantaloni, nonostante il clima, prendono sempre il posto dei pantaloni, le calze sono velate e si portano anche con i tacchi bassi. C'è anche tanto oro, che dà luce e dipinge scarpe, gonne e maglie,

    Da Fendi protagonista la pelliccia, in versione sofisticata e rasata a effetto velluto, come nei pantaloni di visone traforato, ma soprattutto selvaggia, che fuoriesce da cappotti e vestiti sagomati, e forma persino una crestina sulle spalle. Un intervento inatteso, come gli inserti di rete tecnica negli abiti in tessuti maschili o i tralci di fiori candidi sul risvolto dei cappotti di visone o i motivi patchwork di peli colorati sul loden di lana infeltrita. Di giorno dominano i colori verdi e gli arancio, mentre di sera il nero si illumina di puntini colorati come un firmamento stellato.

    Nella sfilata di Krizia, il plissé è come una seconda pelle, in un vestito che scivola addosso come una seconda pelle. Le forme sono fluide, al servizio di una donna che non vuole sentirsi costretta nei suoi vestiti. Il plissé si ritrova su gonne, camicette, pantaloni e persino nei top di pelle ad effetto scultoreo.

    TAG:
    Milano Moda Donna
    Fashion week
    Sfilate