ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
9/3/2006

Rubino,Fiorella all'occhiello di FI

Dai film di Brass alla Bouvette

Dopo Mara Carfagna in Campania, il numero 9 della lista azzurra nel collegio del Lazio è Fiorella Rubino, al secolo Ceccacci. Avvenente 31enne dice di essere "politica per passione dal 1993 e attrice di teatro, da quando nel '96 mi scoprì Albertazzi". Sui "Corti circuiti erotici" girati con Tinto Brass, ha però un vuoto di memoria. "Mai stata diretta da Brass" giura a Tgcom. Così come sulla storia d'amore con Michele Cucuzza con cui avrebbe dovuto sposarsi prima che le nozze saltassero per ragioni misteriose. "Il mio privato è top secret".

La nuova promessa azzurra viene in effetti da una lunga carriera teatrale che, in questi ultimi due anni, l'ha portata in giro per l'Italia nei panni della "Rosetta" del Rugantino. Prima c'erano state parti in drammi shakespeariani e anche un'apparizione in tv nella fiction "Un posto al sole". Attrice, senza dubbio, la signorina nel 1999 ha solleticato però anche le fantasie di Tinto Brass in "SCTMV" (Così come tu mi vuoi), facente parte della serie dei "Corti Circuiti Erotici", in cui lo stesso Brass interpretava se stesso.

Signora Rubino, come mai la scelta di un film a luci rosse?
"Non sono mai stata un'attricetta di Tinto Brass. Ho ingaggiato un avvocato perché metta in chiaro che Brass non mi ha mai diretto". Sono stata scoperta da Giorgio Albertazzi nel 1992 e da lì ho iniziato".

 MI spiega il salto dal palco al Parlamento?
"Il mio impegno pubblico non è stato improvviso. Ho sempre fatto attività politica dal 1993, da quando è nata Forza Italia. Sono stata in prima linea alle manifestazioni di partito. Sono un'attrice che ha una vita parallela e non una segretaria del motore azzurro".

Anche lei vede Silvio Berlusconi come un padre, come Mara Carfagna, candidata in Campania?
"Non sono stata scelta personalmente da lui. Collaboro con altri politici importanti, che hanno saputo sostenermi e apprezzarmi"

Fiorella Rubino (foto tratta dal suo sito)

Me ne dica uno...
"Il senatore Lucio Malan, vicepresidente del Gruppo Forza Italia al Senato"

Se qualcuno insinuasse che è più bella che brava?
"Direi che è un pregiudizio. Ho studiato (la signorina ha frequentato tre anni di Università per poi dedicarsi allo spettacolo, ndr) e in questi anni ho realizzato uno spettacolo tratto dal Libro nero del comunismo che sarà trasmesso in tutte le sedi di Forza Italia dalla prossima settimana"

Come intende sedurre gli elettori?
"Presentandomi ai convegni e sui cartelloni così come sono: semplice".

Finora la sua immagine è stata più sexy che semplice...
"Cosa dovrei fare? Dovrei forse nascondermi?"

Nel 2004 lei è finita sui giornali per essere la promessa sposa del conduttore Michele Cuccuzza. Poi, all'improvviso le nozze sono saltate. Perché?
"Non intendo parlare del mio privato"

Neanche se qualcuno insinuasse che Cucuzza le ha dato una mano?
"Non mi ha mai racocmandato. Non sono mai neppure andata ospite alla 'Vita in diretta' quando stavamo insieme". 

Come mai ha cambiato il suo cognome da Ceccacci in Rubino?
"Sulle locandine Ceccacci aveva troppe "c". Ho scelto Rubino perché la mia pietra preziosa portafortuna".

Antonella Zugna