FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Economia >
  • Entrate tributarie: crescono quelle derivanti dalla lotta all’evasione

Entrate tributarie: crescono quelle derivanti dalla lotta all’evasione

Nei primi mesi del 2015 le entrate tributarie sono risultate stabili rispetto al 2014: alla crescita di quelle da imposte dirette, da giochi e da attività di accertamento e controllo si sono contrapposte quelle indirette

- Nei primi tre mesi del 2015 le entrate tributarie, per le quali il Ministero dell’Economia e delle Finanze diffonde un bollettino periodico, sono risultate sostanzialmente stabili con lo stesso periodo dello scorso anno (-0,1%). In crescita si sono mostrate le entrate derivanti da imposte dirette, giochi e dall’attività di accertamento e controllo. Scendono quelle derivanti da imposte indirette.

Entrate tributarie: crescono quelle derivanti dalla lotta all’evasione

Guardando più da vicino si può osservare come, per le entrate dalle imposte dirette, si sia registrato un aumento del 2,5% arrivando a registrare un gettito di 50.244 milioni di euro, ovvero 1.221 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il gettito dell’Irpef è salito di 0,4 punti percentuali a 169 milioni di euro quello da Ires è invece sceso del 35,7% a 674 milioni di euro: 374 milioni in meno rispetto all’analogo periodo del 2014. In aumento anche le entrate dirette relative all’imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze, +61,8%, e a quella sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione, +92,1%.

In particolare il gettito dell’Irpef, spiega il Mef, riflette, da un alto, la crescita del 2,6% e dell’1,2% delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato e dei lavoratori autonomi e, dall’altro, il calo del 2,2% sui redditi dei dipendenti del settore pubblico.

Le entrate da giochi sono aumentate, rispetto al periodo gennaio-marzo 2014, di 86 milioni di euro, riportando così un incremento del 3%. Nello stesso arco di tempo le entrate da accertamento e controllo hanno registrato una crescita del 22,7%, ovvero di 385 milioni di euro.

Per quanto riguarda le entrate tributarie da imposte indirette si registra un calo del 3,3%: rispetto ai primi tre mesi del 2014 mancano all’appello 1.221 milioni di euro. Il gettito dell’Iva risulta, infatti, in calo del 2,4%, risultato dei cali del 2,8% e dello 0,8% relativi a scambi interni e importazioni. Avanza del 12,1% l’imposta di bollo mentre scendono del 6,7% e del 38,1% i gettiti delle accise su prodotti energetici e su gas naturale per combustione.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
Entrate tributarie
Primi trimestre
Mef