FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Economia
8.6.2012

Tagli alla spesa, ora si apre la "fase due"
Grilli: "Privatizzare, ma situazione resta grave"

"Dobbiamo avere una P.A. più piccola", avverte il viceministro dell'Economia parlando alla platea degli imprenditori under 40 di Confindustria

10:03 - Sul fronte dei tagli alla spesa il governo aprirà una "fase due: dobbiamo avere una P.A. più piccola", avverte il viceministro Vittorio Grilli. "Si deve ridare al privato un bel pezzo di quello che oggi è pubblico, sono passaggi delicati, non è un processo indolore. Il governo ha la forza per farlo: lo faremo". "La situazione - conclude Grilli - era gravissima e continua a essere grave: si deve continuare a ragionare in termini emergenziali".
"Dobbiamo rifare il perimetro della Pubblica amministrazione, dirci che dobbiamo avere una pubblica amministrazione più piccola", spiega il viceministro dell'Economia, Vittorio Grilli, alla platea del convegno degli imprenditori under 40 di Confindustria.

E aggiunge: "Dobbiamo garantire le cose che dobbiamo fare al costo giusto". Per Grilli "questa è la strada giusta. Ci sono cose da rimettere sul mercato, privatizzare", come sul patrimonio immobiliare o nelle partecipazioni.

"Per il Paese servirebbe una sinergia"
Più in generale, dice Grilli, l'azione del governo sul fronte della spending review è "molto complicata e difficile, perché non esistono un settore pubblico ed uno privato antagonisti". Servirebbe una "sinergia". Ma in Italia "noi non siamo così come un Paese G7 dovrebbe essere, dobbiamo fare una profonda trasformazione del settore pubblico".

E "purtroppo la parte più facile è già stata fatta, sul fronte della lotta agli sprechi, nel senso di fare le stesse cose spendendo meno e cercando di essere più efficienti. La logica spesso criticata dei tagli lineari".

"Il nostro sistema creditizio è solido"
Dobbiamo spezzare una lancia a favore delle nostre banche: dobbiamo ricordare che una delle forze dell'Italia che ci ha consentito di affrontare la crisi meglio di altri Paesi è che il nostro sistema creditizio e' rimasto un sistema solido", sottolinea il viceministro dell'Economia.

"Sull'Imu fatto quello che dovevamo fare"
"Ciò che dovevamo fare per l'Imu lo abbiamo fatto". Così Grilli interpellato a proposito di un'eventuale proroga della prima rata dell'Imu. "Non capisco la domanda - aggiunge - siamo intervenuti, un conto sono gli interventi sulle zone terremotate, altre cose in questo momento. Abbiamo leggi passate sull'Imu, abbiamo già fatto tutte le discussioni parlamentari, abbiamo confermato le tre tranches".
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile