FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Economia
1.6.2012

Obama: "La crisi Ue ha un impatto su Usa"

Il presidente punta il dito contro la debolezza dell'Eurozona per giustificare i problemi interni agli Stati Uniti. Tuttavia, prosegue, "la nostra economia sta crescendo lentamente"

foto Ap/Lapresse
21:01 - Per il presidente Barack Obama la crisi nell'Eurozona ha un impatto sull'andamento dell'economia e dell'occupazione americana. "La nostra economia - ha sottolineato Obama commentando l'aumento dei disoccupati a maggio - sta comunque continuando a crescere, così come l'occupazione, anche se non così velocemente come vorremmo. C'è ancora molto lavoro da fare".
La crisi dell'eurozona ha un impatto negativo anche sull'economia Usa e, insieme ad altri fattori, rende "piu' difficile" il compito di "gettare le fondamenta per un'economia che sia costruita per durare" è l'affondo del presidente americano in visita a Golden Valley, nel Minnesota.

Obama è intervenuto a commentare il dato della disoccupazione statunitense che, per la prima volta in un anno, è inaspettatamente tornata a salire portandosi all'8,2%. Invece dei 150.000 posti di lavoro previsti, nel mese di maggio ne sono stati creati solo 69.000. Una nuova pesante sconfitta per il presidente Usa, dopo la frenata del Pil che nel primo trimestre 2012 si è fermato all'1,9%.

Così l'inquilino della Casa Bianca ha additato l'Europa come una delle ragioni di questo rallentamento. Tra le concause dei problemi per l'economia americana Obama ha citato anche l'aumento dei prezzi del gas, che hanno colpito le famiglie. Poi ha aggiunto che vorrebbe fornire più denaro agli Stati e ai governi locali perché potrebbero "servire come cuscinetto in caso di un peggioramento della situazione in Europa".

"Non possiamo avere il controllo di ciò che avviene in altre parti del mondo", ha anche tuonato Obama, riferendosi espressamente all'aggravarsi della febbre dell'Eurozona.

Fonti vicine al presidente parlano di un Obama a dir poco adirato contro le capitali dell'Eurozona, sempre più divise nonostante il drammatico momento. Divisioni che lui stesso ha potuto constatare nella recente teleconferenza col premier italiano Mario Monti, col presidente francese Francois Hollande e con la cancelliera tedesca Angela Merkel.
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile