FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Vacanze: le strategie per restare nel budget senza privarsi di nulla

La parola d’ordine è pianificare con un po’ di attenzione e non cadere in certe trappole

Istockphoto

Le vacanze si avvicinano e ormai è giunto il momento di decidere come trascorrere il nostro periodo di riposo.

La scelta della

destinazione

e la

durata

della villeggiatura sono legate, per molti di noi, al

budget

che possiamo stanziare, anche alla luce del senso di

incertezza

che ancora domina il panorama generale: a questo si aggiungono le voci di

rincari

di cui si sente parlare continuamente, che inevitabilmente finiamo per percepire come una minaccia incombente incombere sul periodo del nostro meritato riposo. Qualunque sia la cifra che ciascuno di noi può stanziare per le ferie, ci sono alcune

accortezze

da mettere in atto per trarre il massimo dalla nostra villeggiatura ed evitare brutte sorprese che, oltre a complicarci le vacanze, finiscono per pesare sulla carta di credito, facendo saltare le nostre previsioni.

1 - PIANIFICARE

– Entro certi limiti, le scelte last minute possono offrire soluzioni interessanti ed economicamente vantaggiose: ormai però gli sconti early booking sono decisamente migliori rispetto a quelli riservati a chi decide all’ultimo momento. Se scegliamo questo tipo di pianificazione, è bene avere l’accortezza di verificare le condizioni di annullamento in caso dovessimo essere costretti a rinunciare alla partenza o a cambiare data. In caso, un’assicurazione apposita può essere una saggia precauzione: costano qualche decina di euro, ma ci permettono di vivere senza apprensioni le settimane che precedono la partenza. 


 


2 - LE CONDIZIONI DI IMBARCO IN AEREO –

Leggiamo sempre con la massima attenzione tutti i regolamenti relativi alle condizioni di trasporto riportate dal vettore che abbiamo scelto per i nostri voli. Controlliamo con cura le dimensioni e il peso del bagaglio da cabina e da stiva, per non rischiare di pagare cifre anche importanti in aeroporto e, al limite, rischiare di perdere il diritto di imbarco. Attenzione anche alle normative legate al Covid: nei Paesi Ue, il Green Pass e il PLF (Passenger Locator Form) non sono più richiesti, ma ogni Paese ha regole proprie ancora in evoluzione a seconda degli sviluppi della pandemia: controlliamo con cura, senza fidarci di quello che ci sembra di ricordare dopo aver leggiucchiato qualche sito di news.


 


3 - A PRANZO E A CENA SEMPRE FUORI

 – Se abbiamo affittato una casa, il fatto di mangiare qualche volta sotto il proprio tetto può essere un modo valido per tenere le spese sotto controllo. Se invece siamo in albergo, valutiamo le varie proposte della struttura, anche in alternativa alla classica pensione completa: se amiamo stare al mare tutto il giorno, può essere pratico (e più economico) rinunciare al pasto di mezzogiorno a favore di uno spuntino in spiaggia: in questo modo non saremo costretti a lasciare il sole e i tuffi per tornare in hotel a pranzo. 


 


4 – VALIGE CON TUTTO L’OCCORRENTE –

Prendiamoci il giusto tempo per organizzare a dovere i nostri bagagli senza ridursi all’ultimo momento, a rischio di dimenticare qualcosa di fondamentale: in questo caso saremmo costretti a ricomprare quello che abbiamo scordato. Qualche svista è un peccato veniale, ma muoversi con calma e con metodo aiuta a ridurle al minimo. Evitiamo di portare con noi troppe cose, ma assicuriamoci di avere l’indispensabile. Naturalmente, è necessario dare una controllata al meteo con le temperature previste per il periodo del nostro soggiorno nella destinazione che abbiamo scelto. 


 


5 – DHOPPING RAGIONEVOLE –

In vacanza, si sa, le gioie dello shopping sono ancora più irresistibili che nella vita quotidiana. Se sappiamo di essere un po’ spendaccioni e il nostro budget non è infinito, fissiamo un limite alla cifra che abbiamo in mente di destinare agli acquisti. E se, nella vita quotidiana, non stabiliamo un tetto del genere, stavolta è il caso di farlo. 


 


6 – ATTENZIONE ALLE FREGATURE

– Lo sappiamo bene, i turisti sono spesso trattati, nelle località di vacanza, come polli da spennare. Per non cadere vittima di fregature c’è un solo modo: informarsi in anticipo sul costo di beni e servizi e confrontare attentamente i prezzi, anche utilizzando le numerose app a disposizione che fanno in automatico questo servizio di comparazione. Qualche fluttuazione è possibile, ma questo ci darà per lo meno l’ordine di grandezze, per evitare brutte sorprese. 


 


7 – CUSTODIAMO ATTENTAMENTE OGGETTI E DOCUMENTI

– Ancora una volta, i turisti sono i bersagli preferiti di manigoldi e ladruncoli. Prestiamo attenzione quindi agli oggetti di valore, evitando di esibirli troppo e rispondendoli con cura, meglio se nella cassaforte in dotazione in molte camere di albergo, ed evitando di lasciare soldi e apparecchi costosi incustoditi in spiaggia. 


 


8 - I CAMBI DI VALUTA –

Ormai l’Euro è accettato quasi ovunque ma, se dovessimo cambiare denaro in valuta locale, ricordiamo che aeroporti e stazioni ferroviarie sono i luoghi in cui il cambio è meno favorevole e in cui sono richieste le commissioni più elevate. L’ideale è cambiare denaro in una banca internazionale o prelevare valuta locale negli sportelli automatici, addebitandola al proprio conto corrente. Ancora meglio è pagare sempre i conti con la carta di credito, ormai accettata quasi ovunque. 
 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali