FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Kaizen, la filosofia orientale per migliorare giorno dopo giorno

Procedere a piccoli passi pensando sempre che sbagliare si può: lʼimportante è non cedere alla pigrizia ed essere molto rigorosi

Istockphoto

Il metodo Kaizen, ideato da un economista giapponese, ha come elemento chiave quello del rinnovamento a piccoli passi da compiere giorno dopo giorno, con costanza e tenacia. Per raggiungere i propri obiettivi, tanto personali quanto professionali, l'idea è che qualsiasi cambiamento inzia sulla base di una decisione, deve essere progressivo nel tempo e soprattutto non bisogna mai tornare indietro.

Dall’industria alla vita quotidiana: Kaizen è una parola giapponese che significa “cambiare in meglio” e dà il nome a un metodo di gestione della qualità molto conosciuto in ambito industriale, un processo di miglioramento continuo basato su azioni concrete, semplici e poco costose che coinvolgono tutti i lavoratori di un’impresa e sono facilmente applicabili alla vita quotidiana.

 

Continuità e perseveranza: il metodo kaizen non è dirompente e non stravolge la vita. Per raggiungere il risultato che ci siamo prefissati, che si tratti di recuperare la linea o di fare carriera sul lavoro, per esempio, non prevede maratone faticose e debilitanti, ma piuttosto processi lenti e cadenzati da affrontare con calma, un passo via l’altro. Un ritmo tranquillo non significa non fare nulla e rimanere immobili, ma perseguire i propri obiettivi a piccoli step, con continuità e disciplina, per arrivare ad ottenere risultati importanti e talvolta addirittura impensabili.

 

La dieta, per esempio: prendere peso, soprattutto in tempo di lockdown e in prossimità delle feste, è una eventualità tutt’altro che remota. Così, quando saliamo sulla bilancia, il pensiero va subito alla remise en forme che dovremo affrontare, consapevoli tuttavia che molto spesso, anche se il desiderio è tanto, non ci sentiremo abbastanza forti da portare avanti la dieta che servirebbe. La soluzione? Procedere a piccoli passi, magari iniziando col togliere un alimento alla volta, o un boccone alla volta. Per esempio, eliminare il cioccolato quando se ne mangia in quantità è difficile, ma se controlliamo la porzione possiamo farcela: non più una tavoletta, ma una tavoletta meno un pezzetto per una settimana, poi un mese e così via. Piccoli sacrifici capaci di regalarci grandi risultati.

 

Un acquisto importante: decidere di comprare casa, oppure di fare la vacanza della vita, o ancora optare per una auto nuova richiede un piccolo gruzzolo iniziale per partire col piede giusto. Occorre dunque iniziare a risparmiare e talvolta può risultare complicato. Impossibile non spendere più, ovviamente: possiamo però cominciare con il togliere qualcosa di goloso ma inutile dal carrello prima di arrivare alla cassa, oppure accantonare dieci euro alla settimana rinunciando a un caffè al giorno, oppure all’ultimo paio di scarpe, che magari non sappiamo neppure dove mettere, o confrontando meglio i prezzi e le offerte dei supermercati: un esercizio che può tornare sempre utile, anche per far tornare i conti di casa.

 

Rimettere ordine in casa: a volte anche attività domestiche di poco conto possono diventare imprese titaniche. Mettere a posto la casa, vuoi per un trasloco, vuoi per disfarsi delle cose inutili o per recuperare spazio in vista di un allargamento della famiglia, può sembrare un obiettivo irraggiungibile. Anche in questo caso si può procedere per piccoli passi: ogni giorno possiamo mettere a posto un cassetto, poi un armadio focalizzandoci su una stanza per volta. Sarà più semplice di quanto non immaginiamo e sicuramente, forti dei risultati raggiunti, ci verrà voglia di alzare l'asticella e rialzare l'asticella della sfida verso noi stessi: possiamo farcela.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali