FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Leggere in vacanza: un passatempo intelligente e unʼottima compagnia

Un libro è il meglio che possiamo desiderare per passare un poʼ di tempo sotto lʼombrellone o tra la quiete dei monti: scopri perché

Leggere in vacanza: un passatempo intelligente e un'ottima compagnia

Svago: è forse questa la principale ragione per la quale un libro nella borsa, che sia quella per la spiaggia o lo zaino per le escursioni in montagna, sta sempre bene. Ma quali sono i motivi per cui questo oggetto che non smette di affascinare ci tiene legati a sè? Proviamo ad elencarne qualcuno.

In barba ai dispositivi elettronici, che certamente occupano poco spazio e offrono una capacità di memoria straordinaria, il libro continua ad essere un oggetto del quale si subisce il fascino e che non smette di intrigare. Un libro ha infatti lo straordinario potere di divertire e intrattenere, ma anche di renderci più colti e informati.

I libri allungano la vita: proprio così, se è vero quanto rilevato dai ricercatori della Yale University di New Haven: pare infatti che chi legge, indipendentemente dal sesso e dagli stili di vita, viva mediamente due anni in più rispetto a chi non tocca foglio.

I libri esercitano la mente: leggere con regolarità, che si tratti di romanzi o manuali, produce un aumento della connettività tra le diverse aree cerebrali, comprese quelle deputate alla elaborazione linguistica oltre a far affluire maggiori quantità di sangue al nostro cervello mantenendolo in buona salute.

I libri allontanano la vecchiaia: la lettura stimola le attività cerebrali e incrementa la connettività del cervello: perfetta dunque per esercitare la memoria e più in generale per tutte le funzioni cognitive.

I libri ci cambiano: quando leggiamo un libro, alcuni personaggi sono in grado di influenzare il nostro modo di pensare e i nostri comportamenti. Alcuni studi scientifici infatti hanno dimostrato che molte persone asseriscono di aver cambiato la loro vita dopo aver letto storie che hanno inciso sul loro modo di pensare.

I libri ci fanno capire gli altri: leggere genera empatia. La lettura, infatti, conduce a una sorta di simulazione di esperienze sociali e quindi a una maggiore empatia per gli altri, a una maggiore creatività e a comportamenti di collaborazione e solidarietà.

I libri sono ottimi sonniferi: leggere prima di andare a dormire è un’ottima abitudine per moltissimi motivi, primo fra tutti il suo potere di conciliare il sonno e condurci tra le braccia di Morfeo più calmi e sereni.

I libri fanno bene ai bambini: leggere è un vero toccasana per i più piccoli. La lettura infatti non fa bene solo agli adulti, ma leggere ad alta voce ai più piccoli è una sana e importante abitudine. La lettura a voce alta stimola i giovani cervelli, migliorando lo sviluppo del linguaggio, oltre a favorire l'abitudine a leggere e quindi a migliorare poi le performance scolastiche.

I libri allontanano lo stress: basta inquietudine o angosce. Secondo i dati emersi da alcune ricerche, la lettura di romanzi ha fatto registrare unn calo dei sintomi in pazienti affetti da ansia e depressione. Leggere rilassa i sensi e tiene a distanza affanni e fatiche della giornata.

I libri migliorano l'autostima: leggere aiuta ad affrontare la paura del fallimento e a comprendere che i dolori fanno parte della vita. La lettura guarisce le ferite dell’anima perché i racconti ci aiutano a trovare una via per superare le difficoltà o i malesseri.

Per gli appassionati della lettura, tanti gli appuntamenti dedicati alle novità in libreria e i premi letterari che proclameranno i vincitori nelle prossime settimane: tra questi  il Premio Bancarella (21 luglio), il Premio Campiello (14 settembre), il Premio Alassio Centolibri (7 settembre).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali