FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

I bambini e la lettura: rilassa, mette di buonumore e aumenta la fantasia

Come far scattare lʼamore per la lettura ai più piccoli

I bambini e la lettura: rilassa, mette di buonumore e aumenta la fantasia

Leggere rende liberi, permette di sognare, migliora linguaggio e immaginazione, potenzia la creatività, rilassa, apre la mente e rende le relazioni interpersonali più ricche. I benefici della lettura sono, quindi, innumerevoli e un bambino abituato a leggere molto sarà, senza dubbio, un adulto più libero e felice. Ma, spesso, per i bambini lettura significa scuola e i compiti non sono mai molto apprezzati dai piccoli di casa... Dunque, il messaggio da trasmettere a un bambino è che la lettura sia parte integrante del vivere, un modo meraviglioso e accessibile a tutti per intraprendere avventure e nuove storie. Leggere è come disporre di più vite: un bimbo questo tipo di concetto non potrà certamente comprenderlo nell'infanzia ma sarà in grado di assorbirlo dai genitori anche in tenera età. Per poi portare per sempre con sé un bagaglio di cultura e spunti, utile per affrontare la vita, anche e soprattutto le sue difficoltà.

L'esempio - Le statistiche parlano chiaro: i bambini che leggono hanno, spesso, genitori che amano leggere. Anche in questo caso, l'esempio genitoriale può più di mille parole e insegnamenti teorici. Se mamma e papà si ritagliano momenti nella giornata per leggere e sfoderano un libro come fosse una ricchezza e un divertimento, allora i bambini percepiranno che si tratta di un qualcosa di molto bello, che ha un valore inestimabile.

Libertà di scelta - Leggere è libertà, quindi costringere un bambino a letture scelte rigidamente dai genitori non è una buona idea. La sensazione da provare è proprio quella opposta, ovvero poter incanalare passioni e interessi squisitamente personali nella scelta di un libro. Una lettura che diventa, dunque, uno dei primi e più importanti moti di indipendenza del bambino. Ciò che può fare un genitore è indirizzare, ma sempre rispettando l'unicità dei gusti dei propri figli.

La biblioteca - Portare i bambini in libreria dovrebbe essere una grande festa. Scaffali e scaffali di volumi colorati, illustrati, dalle pagine che profumano di nuovo. Ma non sempre i libri si possono acquistare: per questo, e non solo, esiste un luogo magico chiamato biblioteca. In tutti i comuni, anche nei più minuscoli, sono ormai presenti biblioteche pubbliche che permettono persino ai bimbi più piccini di tesserarsi e scegliere in libertà le letture preferite. Inoltre, in biblioteca domina un silenzio irreale, un'atmosfera che contagia e coinvolge anche i bimbi più vivaci.

Farsi raccontare una storia - Leggere è benefico anche per migliorare il linguaggio dei bambini, arricchendolo di nuovi vocaboli e affinandone le competenze linguistiche e grammaticali. Ma è altrettanto importante imparare a leggere bene a voce alta. Perché, dunque, non farsi leggere una sfavola dai propri figli ogni sera? Ovviamente, mostrandosi impazienti di questo meraviglioso regalo. I bambini apprezzeranno moltissimo, sentendosi importanti e responsabilizzati. Inoltre, la lettura condivisa migliorerà anche il rapporto genitori-figli, offrendo nuovi spunti di conversazione e inediti punti di vista.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali