FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Prova costume: è ora di pensarci senza indugi

Il tempo è ancora inclemente, ma non si può più aspettare: non solo dieta e sport, ma anche luce e cure per la pelle

Anche se a guardare il cielo non sembrerebbe, l’estate è ormai vicina. Soprattutto se la specchio e la bilancia ci segnalano la necessità di qualche strategia mirata per migliorare la nostra linea. Non basta mettersi a stecchetto tre settimane prima di partire per le vacanze: per sfoggiare un fisico tonico e a prova di bikini si deve cominciare per tempo. L’ideale sarebbe fare una vita sana e attiva per tutto l’anno: solo in questo modo si arriva all’estate davvero in forma, pronte a indossare abiti leggeri e costumi da bagno senza imbarazzi e sensi di colpa. Se però l’inverno e il superlavoro quotidiano ci hanno portati a trascurarci un po’, adesso occorre rompere gli indugi e mettersi all’opera.

Estate: come prepararsi alla prova costume

NO ALLE DIETE DRASTICHE – Ricordiamo che non esistono regimi miracolosi, capaci di farci perdere dieci chili in tre settimane, se non mettendo a rischio la nostra salute e con la concreta prospettiva di riprendere tutti i chili persi, e per giunta con gli interessi. Le diete fast basano la loro efficacia soprattutto sul fatto che fanno perdere molti liquidi, i quali vengono poi immediatamente reintegrati non appena si riprende a mangiare normalmente. Un dimagrimento sano ed equilibrato dovrebbe portare a una perdita di uno-due chili a settimana. Alla fine della dieta occorre poi seguire un regime di mantenimento, in cui ci si riabitua ad una alimentazione normale, reintroducendo gradualmente i cibi di cui ci siamo privati. Attenzione però: se abbiamo accumulato peso significa che le nostre abitudini alimentari sono sbagliate e che occorre modificarle, altrimenti… torneremo ad ingrassare.

IL MOVIMENTO FISICO – Lo sport e l’attività fisica sono un ottimo aiuto per perdere peso. In effetti, il grasso corporeo è un deposito di “scorte” a cui l’organismo attinge quando serve bruciare più benzina di quanto ne fornisca il cibo. Per perdere peso occorre dunque mangiare meno e bruciare di più. Ogni tipo di attività va bene, purché venga praticata con costanza: l’ideale è scegliere quella che diverte di più perché saremo meno propensi ad abbandonarla o trascurarla. L’allenamento deve essere graduale e progressivo, nel rispetto dei limiti e delle caratteristiche del nostro corpo. Se non abbiamo fatto sport per mesi e siamo in forte sovrappeso, ad esempio, non possiamo pensare di correre per un’ora e mezzo tutte le mattine: la gradualità è d’obbligo. L’ideale è verificare prima le nostre condizioni di salute con il nostro medico e seguire i suoi consigli e quelli di un allenatore qualificato.

QUALE SPORT E QUANTO – L’attività fisica più efficace per dimagrire è quella aerobica e di fitness ad alta intensità: in questo caso il fisico brucia direttamente le calorie. Anche questo non significa necessariamente sottoporsi ad un allenamento degno di un Marine americano: nelle prime fasi l’ideale è cominciare con una camminata sportiva di 30-40 minuti, possibilmente quotidiana. Dopo qualche giorno si può alternare la camminata veloce alla corsa e poi passare al jogging, oppure a un workout in palestra di 30 -40 minuti a giorni alterni. Per chi è in forte sovrappeso l’ideale sono gli sport in acqua, come nuoto o aquagym, in cui le articolazioni sono meno sollecitate e si corre un minore rischio di infortunio. In alternativa possiamo rispolverare la bicicletta o la cyclette: una energica pedalata quotidiana di almeno mezz’ora ci farà bruciare calorie, tonificherà la muscolatura e porterà giovamento al sistema cardio-circolatorio e alla respirazione.

OCCHIO ALLE BUFALE ALIMENTARI – I falsi miti legati all’alimentazione sono moltissimi ed È facile cadere in errore compromettendo i risultati della nostra dieta. Ad esempio, gli alimenti cosiddetti “light” non fanno affatto dimagrire: semplicemente hanno un contenuto ridotto di alcuni nutrienti, ma spesso la conta delle calorie per porzione è sostanzialmente uguale a quella dei prodotti “normali”: verifichiamo dunque le etichette e troveremo conferma a questa verità. Un altro errore comune sta nel preferire i prodotti gluten free nella speranza di dimagrire: questi alimenti sono pensati per chi è celiaco, ovvero intollerante al glutine, e non servono a perdere peso. Il glutine viene sostituito con altri nutrienti che spesso rendono questi alimenti ancora più di calorici di quelli “normali”.

ABITI GIUSTI – Scegliamo abiti comodi e fluidi, e scartiamo quelli troppo attillati e fascianti. Lasciando circolare il più possibile l’aria sotto i tessuti, la pelle ha più agio di traspirare. In questo modo migliora il microcircolo locale, contrastando anche la cellulite. Gli abiti dalle forme scivolate e morbide ci aiuteranno anche a nascondere qualche “rotolino”, nell’attesa che dieta e ginnastica facciano il loro lavoro.

PRIMO SOLE – La pelle con il pallore grigiastro dell’inverno sembra ancora più spenta e priva di tono. Regaliamoci un bel massaggio, da fare anche da sole dopo la doccia, con una buona crema idratante. Man mano che le temperature salgono, cominciamo a scoprirci, esponendo la pelle ai raggi solari. Non si tratta di arrostire al sole (questo fa malissimo!), ma di liberare le gambe e le braccia in modo graduale, trascorrendo più tempo possibile all’aria aperta, per lo meno finché le temperature esterne non sono troppo elevate. Questo ci permette di assorbire la preziosa vitamina D e di stimolare la produzione di melanina, che conferisce alla cute un aspetto più compatto e luminoso, e che poi, durante le vacanze, ci regalerà una sana abbronzatura, senza rischio di scottature.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali