FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bruciare calorie: anche in spiaggia si può

I giochi in riva al mare e gli sport giusti sono un modo piacevole per fare movimento e aiutare la linea senza sacrifici

Al mare le attività brucia grassi

In spiaggia, spaparanzati al sole, oppure a dormicchiare sotto l’ombrellone: è il sogno di tanti di noi in queste giornate che precedono le agognate vacanze. Ma se vogliamo cogliere ogni occasione per bruciare un po’ di calorie e contrastare i danni di qualche peccato di gola, ricordiamoci che la spiaggia è una palestra perfetta, anche per chi ha intenzione di abbandonarsi a un po’ di sana pigrizia. Del resto, ci siamo pur meritati un po’ di riposo! Ecco allora alcune attività che ci faranno fare movimento quasi senza accorgercene: con un pizzico di sprint in più possiamo trasformarle in un vero e proprio mini-allenamento brucia grassi. 

NUOTARE – Per divertirsi nell’acqua non serve emulare le imprese sportive di Federica Pellegrini: fare il bagno è utile per rinfrescarsi dopo aver preso il sole e saper nuotare con sicurezza è un’abilità che ci mette al riparo da molti pericoli. Per trasformare il nostro bagno in un’attività davvero benefica e utile per la linea basta non limitarsi a sguazzare con l’acqua alla vita, ma muoversi con decisione e con un po’ di ritmo. Se siamo nei pressi di scogli e di fondali rocciosi, bastano una maschera e un boccaglio per dedicarsi allo snorkeling: mentre ammiriamo le meraviglie della scogliera il tempo passerà in un baleno e nel giro di qualche giorno ci troveremo allenate e in grado di coprire distanze sempre maggiori. Il fatto stesso di stare nell’acqua richiede energia per conservare il calore corporeo: una nuotata vigorosa fa bruciare dalle 400 alle 700 calorie all’ora, la metà se ci muoviamo con calma. 

 

SALTARE TRA LE ONDE – È uno dei giochi più divertenti da fare, specie se il mare è un po’ mosso e avventurarsi al largo non è consigliabile. Anche questa è un’attività che fa consumare energia e che ci fa tornare un po’ bambini: tra salti, spruzzi e il massaggio naturale che il moto ondoso regala al nostro corpo si consumano circa 300 calorie all’ora. 

 

CAMMINARE SULLA SPIAGGIA E NELL’ACQUA - La passeggiata lungo la spiaggia con l’acqua che arriva a metà polpaccio è un altro grande classico dell’estate, per rinfrescarsi dopo un bagno di sole o per muoversi un po’ dopo aver poltrito sulla sdraio. È un modo molto salutare per fare movimento, che ci costringe a contrastare la resistenza dell’acqua, riattivando la circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori.  È un ottimo modo per combattere la cellulite e per alleviare il fastidio delle gambe pesanti e affaticate. Non ultimo, fa consumare circa 300 calorie all’ora. Se invece ci sentiamo piene di energia e di sprint tanto da correre, il dispendio energetico diventa oltre il doppio. 

 

ACQUAGYM – In piscina o in mare, è uno dei fitness più freschi e divertenti dell’estate. Il fatto di essere immersi nell’acqua aumenta la resistenza ad ogni movimento e rende più intenso il lavoro del fisico. Si fa in gruppo, a suon di musica e l’acqua non ci fa avvertire il caldo dell’estate, regalandoci in più un ottimo massaggio drenante su tutto il corpo. 

 

CANNOTTAGGIO - Vogare in canoa è un’attività impegnativa che richiede molta energia e che impegna tutta la muscolatura del corpo: le braccia e i dorsali sono deputati al movimento dei remi, ma anche gambe e addominali devono impegnarsi per controllare l'equilibrio. A seconda dell'intensità della vogata, si può arrivare a un dispendio energetico anche di 600 calorie all’ora. In più, ci si allontana dalla folla in spieggia e si raggiungono luoghi altrimenti inaccessibili. 

 

BEACH VOLLEY E RACCHETTONI – La classica partitella sotto rete quest'anno può essere vietata per ragioni di distanziamento sociale: peccato, perché ci avrebbe fatto bruciare circa 500 calorie all’ora. In alternativa si può ripiegare sul freesby e sui racchettoni (facendo attenzione a non disturbare gli altri bagnanti): in questo caso il dispendio energetico di ferma a 150-200 calorie all'ora. Ma, in ogni caso, è sempre meglio di niente. 

 

DORMIRE AL SOLE – Se arrivati a questo punto ancora non avete trovato l’attività giusta, questa vi piacerà senz’altro: anche dormire al sole “costa” energia. Poca, naturalmente, ma non pari a 0: Il nostro organismo infatti la richiede anche per le normali attività di sussistenza, come respirare, regolare la temperatura corporea e digerire. Un adulto di 70 chili di peso utilizza in questo modo circa 56 calorie all’ora. Per migliorare un po’ questo dato, senza metterci naturalmente alcun impegno, possiamo sederci o distenderci sul bagnasciuga: il fatto di essere nell’acqua porterà il nostro dispendio energetico a 80 calorie all’ora. 
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali