FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vacanze a due: piccola guida per fare andare tutto bene

Valigie quasi pronte, la partenza è vicinissima: scopri come andare dʼamore e dʼaccordo con il partner per un viaggio da ricordare

Lockdown interminabile e finalmente la fase 3: adesso le vacanze non sono più un miraggio. Tutto è stato progettato per un magnifico viaggio a due, ma la lontananza da casa non deve rappresentare una minaccia per la coppia: rilassati e liberi sì, ma attenzione ai dettagli, soprattutto se è la prima volta che si affronta un'esperienza insieme e la conoscenza reciproca è ancora agli inizi.

Un vademecum per la vacanza perfetta, o quasi: con qualche dritta e un po' di savoir faire sarà una vacanza indimenticabile ed un viaggio di cui potremo parlare e riparlare a lungo e con un pizzico di nostalgia.

 

Sincerità, innanzitutto: è inutile e dannoso fingere di essere chi non siamo. Dobbiamo sempre tenere presente che le differenze sono importanti e spesso rendono un rapporto a due bello solido. Poiché avere lo stesso carattere è quasi impossibile, così come il modo di affrontare la vita, meglio mostrarci per quello che realmente siamo, senza finzione né bugie. Non solo cercare di essere diversi è faticoso e pressoché impossibile, ma teniamo anche presente che le bugie hanno le gambe corte. Inutile fingersi una cuoca provetta se le pentole e i fornelli sono acerrimi nemici e rischiamo un attacco di panico se ci viene chiesto di preparare qualcosa di diverso da un toast, meglio mettere in chiaro subito quello che possiamo fare, magari suddividendo i compiti: se una cenetta è troppo complicata per noi, lasciamo che sia il partner a mettersi dietro ai fornelli, noi potremo fare la spesa (portando la lista!) e poi mettere a posto con calma e tranquillità.

 

Giusto in tempo: guai a sottovalutare alcune regole di buona educazione, quali per esempio l'osservare l'orario in caso di appuntamento o di un incontro. La puntualità è sempre gradita ed è sinonimo di rispetto non solo a casa, ma anche in vacanza, a maggior ragione se non siamo soli, ma in compagnia di altri amici o di un gruppo. Se non siamo proprio in grado di seguire il piano vacanze, facciamo in modo di organizzare dei luoghi di incontro e stabilire degli orari per cui sia piacevole e divertente stare tutti insieme senza stress o musi lunghi.

 

Esprimiamoci liberamente: tacere non serve, molto meglio comunicare con chiarezza e toni pacati quello che pensiamo e che desideriamo. Se pensiamo che lui sappia interpretare i nostri silenzi e i nostri sguardi, stiamo sbagliando di grosso: al posto dei segnali, usiamo le parole. Una escursione ci pare decisamente  troppo faticosa o il posticino che lui ha scelto per la cena non ci piace affatto? Diciamolo senza mezzi termini, il broncio e la vana speranza “che lui ci arrivi da solo” non servono. La comunicazione è fondamentale per qualsiasi rapporto, a maggior ragione per una vita di coppia felice e soddisfacente e per evitare inutili e a volte dolorosi fraintendimenti.

 

Mai cedere allo sconforto: può capitare, ed è sicuramente capitato a tutti, di incappare in qualche contrattempo o difficoltà quando si è in viaggio. Non è certo una novità che si possa sbagliare strada o arrivare in un hotel che si presenta ben diversamente da quello che pensavamo di trovare. Alzare i toni e imprecare contro il destino non serve, molto meglio riderci su. Ridere fa bene, ci rende complici e aiuta a fare buon viso a cattivo gioco. Una volta tornati a casa, anche le piccole disavventure faranno parte del bagaglio di ricordi che custodiremo gelosamente.

 

Sempre di buonumore: siamo in vacanza, quindi evitiamo di farci guastare la festa dalle piccole cose che vanno storte o da stupidi malintesi che capitano quando si sta insieme. I bisticci, se ci sono, in vacanza solitamente sono per futili motivi: nulla che non si possa risolvere con tatto, buona volontà e voglia di stare bene in ogni caso. Qualunque sia il problema, cerchiamo di risolverlo prima possibile e senza mai perdere il sorriso: le vacanze sono troppo brevi per sciuparle così scioccamente.

 

Difendere i propri spazi: la condivisione in vacanza è importante e quasi scontata. Luoghi, interessi ed esperienze sono parte fondamentale di un viaggio ben riuscito, ma conservare un po’ di spazio per sé, per rilassarsi come più ci piace, per riflettere o anche solo lasciare libera la mente di vagare può essere molto importante. Concedersi qualche ora per fare shopping o per un bagno di sole leggendo un libro mentre lui organizza la partita a beach volley o a calcetto può essere un ottimo escamotage per stare un po' lontani e ritrovarsi con un desiderio ancor più vivo di stare insieme quando, complice il tramonto, ci si ritroverà a cena: l'happy end è assicurato. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali