FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coppia: come affrontare le gelosie di fine estate

Gli accorgimenti per non cadere in circoli viziosi e "gestire" un partner troppo possessivo

Coppia: come affrontare le gelosie di fine estate

La gelosia è un male che si accompagna spesso al periodo estivo. Saranno gli abiti più corti e leggeri che ci mettono più in mostra nella bella stagione, o le maggiori occasioni di sperimentare cose e amicizie diverse, o ancora la maggiore propensione ad abbassare l’autocontrollo: fatto sta che, al momento di tornare alle abitudini quotidiane è difficile sfuggire al tarlo scatenato da quello che Shakespeare definiva “il mostro dagli occhi verdi che dileggia la carne di cui si nutre”. Eppure è sbagliato cedere le armi, sia che tocchi a noi lo struggimento nei confronti del nostro lui, sia che sia il partner ad assillarci con i suoi dubbi e le sue domande.

IL DIALOGO VINCE SEMPRE – La strada più semplice è sempre la migliore. Se abbiamo dubbi e sospetti, parliamone apertamente e in modo assertivo, ma senza eccedere nei toni. Chi è la ragazza con cui il nostro partner si è fatto fotografare in spieggia e che abbiamo scovato sui social network? Perché il nostro partner, contrariamente alle sue abitudini, nasconde il cellulare o ha altri comportamenti inconsueti? Se le risposte non ci paiono soddisfacenti, siamo anche autorizzate a insistere un po’. Ma appunto: solo un po’, perché l’amore è basato sulla fiducia reciproca e sulla condivisione del rapporto. E poi, siamo proprio certe di voler sapere proprio tutto? In fondo, il sospetto di una tresca è meglio che averne la certezza: se è una cosa di poca importanza e il rapporto è in buona salute, è probabilmente meglio passarci sopra e non saperne troppo. Se il geloso invece è lui, diamogli le rassicurazioni che cerca, ma ad un certo punto difendiamo la nostra privacy e invitiamolo ad avere fede in noi.

SPIEGHIAMO LE NOSTRE PAURE (E RISPETTIAMO LE SUE) – La gelosia nasce soprattutto dal timore di essere abbandonati a favore di un nuovo compagno. Non vergogniamoci di manifestare questa ansia e chiediamo al nostro partner di evitare comportamenti o atteggiamenti che la alimentano. Attenzione: dobbiamo anche essere pronte a fare altrettanto nei suoi confronti, se è lui ad essere geloso. Un contegno riservato, un vestiario non troppo provocante e una maggiore discrezione, almeno per qualche tempo, non sono una rinuncia a se stessi e ad esprimere la propria individualità: sono semmai gesti di cortesia e di comprensione nei confronti di una persona che amiamo.

PRENDERSI CURA L’UNO DELL’ALTRO – Specie quando siamo in compagnia di altre persone, facciamo in modo di non trascurare l’altro, ma di prestargli l’attenzione e la considerazione che lui si aspetta da noi. Questo non significa che ciascuno dei due non possa avere altri amici, frequentare altre persone o avere interessi personali da coltivare da solo: mostriamo rispetto per l’autonomia del nostro partner e chiediamogli di avere lo stesso riguardo nei nostri confronti.

CONTROLLARE LE REAZIONI – La collera, anche improvvisa e violenta, è purtroppo una caratteristica tipica della gelosia. Per questo, prima di parlare o di agire troppo impulsivamente, è indispensabile essere certi di riuscire a controllare i propri impulsi, affinché una banale lite non si trasformi in uno scontro che può minare seriamente il rapporto. Se contare fino a dieci non basta, chiediamo di fare una pausa e allontaniamoci per recuperare il dominio di noi stessi, magari anche con urlo liberatorio.

COSTRUIRE SE STESSI – Purtroppo, l’amore non basta a sconfiggere il mostro dagli occhi verdi e neppure il ragionamento offre grande conforto. Se sappiamo di essere inclini a questo sentimento, dobbiamo lavorare a fondo su noi stessi (o aiutare il partner a farlo, se il geloso è lui). La gelosia nasce di solito una insicurezza profonda della quale non conosciamo del tutto le cause e le origini. La soluzione al problema può arrivare solo dalla costruzione di una più solida autostima, dalla condivisione, dal reciproco sostegno e da tanta tolleranza. Si può imparare a non cedere ai sospetti e a controllare le proprie emozioni, per non sottoporre il rapporto a uno stress eccessivo.

QUANDO DIVENTA UN VERO PROBLEMA – Purtroppo, non possiamo dimenticare che la gelosia è la causa della maggior parte dei crimini passionali riferiti dalla cronaca e che il femminicidio è una ferita grave della nostra società in questi ultimi anni: se il nostro partner, o ex partner, si comporta nei nostri confronti in modo che ci avvilisce o, peggio ancora, ci preoccupa o ci fa paura, non esitiamo a chiedere aiuto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali