FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cinque pensieri che aiutano a raggiungere lʼorgasmo

Per arrivare al massimo piacere la regola dʼoro è una sola e molto semplice... smettere di rimuginare e concentrarsi sul momento

Cinque pensieri che aiutano a raggiungere l'orgasmo

Secondo i dati di una ricerca riportata dal quotidiano inglese The Sun una donna su cinque non ha mai provato un orgasmo. Raggiungere il piacere non dipende solo dal corpo ma anche e soprattutto dalla mente, questa, infatti, è strettamente collegata alla capacità di arrivare a uno stato di rilassamento profondo: perdere la tendenza al controllo è fondamentale. Quando sei in intimità con il partner sfrutta queste semplici frasi per darti il permesso di provare il piacere che meriti.

Cinque pensieri che aiutano a raggiungere l'orgasmo

NON CI SONO OBIETTIVI - Il pensiero di dover raggiungere l'orgasmo è un'arma a doppio taglio. Ossessionarsi alla ricerca di questo obiettivo sposta l'attenzione dal momento presente a un pericoloso gioco di congetture mentali. In questo modo rischi di allontanarti dalle sensazioni che stai provando. Non è importante provare o no l'orgasmo: ciò non ti renderà una persona migliore o più completa, concentrati semplicemente sul qui e ora.

CHIUDO GLI OCCHI E... - Smetti di ragionare. A volte persino durante i momenti d'intimità è difficile fermare il chiacchiericcio mentale: non siamo più abituati a trovare silenzio in noi stessi, per questo fatichiamo a restare con la mente vuota. Sgombra la testa da ogni preoccupazione; distrarsi talvolta costituisce un meccanismo per allontanarsi dall'autenticità delle emozioni e privarsi del piacere. Quando senti che un pensiero sta per affacciarsi alla mente torna a concentrarti sulle sensazioni del tuo corpo.

MI LASCIO ANDARE - Perdere il controllo non sempre è facile e nella maggior parte dei casi costituisce il reale ostacolo al piacere. Se guardare l'altro ti distrae o ti mette sotto pressione, inizia a concentrarti per qualche minuto esclusivamente su di te. Chiudi gli occhi e lascia che il piacere percorra il tuo corpo cullandoti. Senti ogni centimetro di pelle che si risveglia e gioca a raggiungere il partner attraverso i sensi, senza guardarlo, attraverso il tatto.

IL MIO PIACERE È ADESSO - Quando si smette di pensare di dover raggiungere l'orgasmo, si inizia a provare piacere. Il momento d'intimità di cui stai godendo insieme al partner è qui e adesso: purché avvenga nel rispetto di entrambi non importa cosa succederà, e non importa se avrete un rapporto completo o giocherete a stuzzicarvi. Permetti a te stessa di essere completamente immersa in questo momento di pura bellezza e felicità, il resto non conta.

SONO UN FLUSSO DI SENSAZIONI - Trascorriamo così tanto tempo nella nostra testa da non renderci più conto che non siamo fatti solo di mente, ma anche di materia fisica. Abbi il coraggio di dare più spazio al tuo corpo: senti le sensazioni che passano attraverso la punta delle tue dita fino alla pancia e al collo. Abbandonati alle carezze; la pelle ha recettori incredibilmente sensibili e costituisce la linea di confine fra sé e l'altro. Il piacere è un flusso che viaggia nelle cellule come corrente elettrica risvegliando ed elettrizzando corpo e anima: ecco il segreto per vivere l'amore senza stress, godendo di ogni attimo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali