FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scioperi, i sindacati annunciano lo stop nazionale il 24 e il 26 luglio

Tram e treni, bus e aerei si fermeranno per una mobilitazione unitaria. Pronta una piattaforma di proposte indirizzate al governo

Scioperi, i sindacati annunciano lo stop nazionale il 24 e il 26 luglio

Indetti due scioperi nazionali di tutti i trasporti, dal trasporto pubblico locale alle ferrovie, dalle autostrade agli aerei. Il primo è previsto per il 24 luglio, quando si fermeranno tutti i settori ad esclusione del trasporto aereo. Il secondo è fissato per il 26 luglio, quando sciopererà solo il trasporto aereo. Lo hanno annunciato i segretari generali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchia e Claudio Tarlazzi.

Annunciando le mobilitazioni, le sigle sindacali hanno varato una piattaforma di proposte indirizzate al governo.

Cgil: "Serve un patto per i trasporti" - "Questo governo - afferma il segretario generale della Filt Cgil Stefano Malorgio -, che si contraddistingue per l'assenza di risposte strategiche, non ha mai convocato le organizzazioni sindacali e lo ha fatto solo per sporadici incontri per la gestione delle singole crisi. A seguito di questo bisogno di scelte, si deve aprire un confronto punto per punto su infrastrutture, politica dei trasporti e regole e arrivare alla sottoscrizione di un patto per i trasporti".

Cisl: "Sbloccare le opere infrastrutturali" - "L'Italia, dal punto di vista infrastrutturale, - spiega il segretario generale Fit Cisl Salvatore Pellecchia - rischia di diventare la cenerentola d'Europa se non si sbloccano le opere che la fanno viaggiare fra sud e nord a due velocità. Il sistema di regolazione dei trasporti sta penalizzando i lavoratori del settore".

Uil: "Serve programmazione" - "Il Paese e i lavoratori dei trasporti hanno bisogno di regole, pianificazione e programmazioni - afferma il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi -. Siamo uniti per vincere la battaglia che abbiamo iniziato con gli scioperi nazionali di maggio. Questo non e' uno sciopero contro i due partiti al governo, ma contro l'immobilismo di questo governo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali