FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, al via lʼabbattimento di otto ville abusive dei Casamonica | Uno dei capi del clan: "Andremo a dormire da Salvini"

Le abitazioni erano state sgomberate martedì con un blitz della polizia municipale capitolina

Partita la demolizione a Roma delle otto villette abusive, sgomberate martedì, appartenenti ad alcuni esponenti dei Casamonica. La ruspa è entrata in azione alla presenza della sindaca Virginia Raggi che ha voluto assistere all'inizio delle operazioni di demolizione. "Dove andremo? Andremo a dormire a casa di Raggi e Salvini. Noi siamo italiani di sette generazioni", ha commentato un decano del clan.

Roma, ruspe in azione per abbattere le otto ville dei Casamonica

"Aiutate gli stranieri e noi italiani no?", ha aggiunto un'anziana donna della famiglia di nomadi portando via pacchi e bagagli dalla sua casa. E Nando Casamonica afferma: "Buttano giù le nostre case? Va bene, ma allora devono demolire tutta Ischia".

"Non ci fermiamo, andremo avanti fino a restituire questo territorio ai cittadini. Tra l'altro, avete visto che le case erano state costruite in aderenza all'acquedotto, quindi sono assolutamente abusive. Molti ci chiedono se potevano essere mantenute e destinate ad altro: no vanno smantellate", ribatte indirettamente il sindaco Virginia Raggi.

Il legale dei Casamonica: impugneremo l'ingiunzione - "Stiamo per impugnare l'ingiunzione di demolizione per bloccare l'abbattimento delle villette ancora in piedi". Lo ha detto l'avvocato Tiziano Gizzi, legale di alcuni componenti della famiglia Casamonica sgomberati ieri dalle villette al Quadraro. "E' una corsa contro il tempo - ha aggiunto l'avvocato Gizzi - ma spero di riuscire a fermare la demolizione".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali