la giornata in tempo reale

Miozzo (Cts): "Chiudere le scuole nelle Regioni in zona rossa" | Como e Cremona in zona arancione rafforzata

Drastico calo degli ospedalizzati in Gran Bretagna con una singola dose di vaccino. Iss: sale l'incidenza tra gli under 20. L'Ue: nuovo accordo per 300 milioni di dosi Moderna

01 Mar 2021 - 20:04
LIVE
Ultimo aggiornamento: 3 anni fa
1 di 56
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

"Le scuole saranno chiuse nelle zone rosse": lo ha annunciato il capo del Cts Agostino Miozzo. Intanto l'Ue aumenta il contratto con Moderna e acquista altri 300 milioni di vaccini. La Gran Bretagna segnala un calo dell'80% dei ricoveri in ospedale per Covid fra le persone a cui è stata somministrata una sola dose di vaccino. Oltre a Brescia, in Lombardia finiscono in zona "arancione rafforzata" l'intera provincia di Como e Cremona.


"In Piemonte la variante inglese ha raggiunto il 48% dei casi, e presto dilagherà, mettendo a forte rischio la nostra capacità di risposta". Così l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi. "Abbiamo mandato i numeri al ministero oggi - spiega - e stiamo monitorando una serie di Comuni h 24. La sorveglianza è strettissima, e dove sarà necessario si chiuderà. I focolai sono non solo nei pressi delle zone rosse, ma un po' ovunque. Ci stiamo preparando con nuovi letti Covid, più terapie intensive, e sollecitando i medici di base per la risposta territoriale. Ma un problema serio sono anche le scuole".


Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato tre nuove ordinanze con l'obiettivo di rafforzare le misure di prevenzione a contrasto del Covid  che entreranno in vigore da mercoledì 3 marzo. Diventerà zona arancione rafforzata, con la chiusura quindi di tutte le scuole, tranne gli asili nido, l'intera provincia di Como, ma anche diversi comuni della provincia di Mantova, della provincia di Cremona (incluso il capoluogo), di quella di Pavia e di dieci comuni della Città Metropolitana di Milano, tra cui Melzo e Binasco.


"Da martedi 2 marzo, fino a domenica 14, sono sospese le attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado nel Comune di Ancona (scuole d'infanzia e nidi compresi, pubbliche e private)". Lo annuncia il sindaco Valeria Mancinelli dopo avere firmato l'ordinanza. "Il provvedimento è urgente e necessario - spiega -, i dati di ieri e quelli di oggi sono peggiorati e siamo ben oltre il limite che il Comitato Tecnico Scientifico nazionale indica nelle nuove linee guida e nei diversi criteri resi noti ieri sera, per la chiusura totale delle scuole". 


"Sulle scuole ci saranno delle evoluzioni. Saranno chiuse nelle zone rosse". Lo ha detto il capo del Cts Agostino Miozzo, all'uscita da Palazzo Chigi. Miozzo, che non ha parlato di come sarà la didattica nelle altre zone, si è detto "preoccupato dall'andamento dell'epidemia. Sulle scuole il Cts si è riunito qualche giorno fa", ha concluso.


La Commissione europea ha firmato con Moderna un secondo contratto per la fornitura di altei 300 milioni di dosi del vaccino messo a punto dalla casa farmaceutica. Lo ha annunciato la commissaria Ue per la Salute, Stella Kyriakides.


Un calo dell'80% dei ricoveri in ospedale per Covid fra le persone a cui è stata somministrata una sola dose di vaccino. E' il risultato registrato finora in Inghilterra, su una platea di circa 20 milioni di persone vaccinate secondo cifre oggi rese note a Downing Street da Matt Hancock, ministro della Sanita' di Boris Johnson. Hanckock ha parlato di dati "eccitanti" e di sviluppi "seriamente incoraggianti" che mostrano "il potere della scienza".


Nell'ultima settimana, il numero di casi segnalati di Covid-19 è aumentato per la prima volta da sette settimane, dopo 6 settimane consecutive in cui era calato. Lo ha sottolineato il direttore dell'Oms, Tedros Ghebreyesus, nel corso di un briefing online. I casi segnalati, ha detto, sono aumentati in nelle Americhe, in Europa, nel Sud-est asiatico e nel Mediterraneo orientale. "Questo è deludente - ha concluso - ma non sorprendente".


La Slovacchia ha ricevuto il suo primo lotto di vaccini Sputnik dalla Russia. Lo ha annunciato il primo ministro Igor Matovic. Finora in Ue solo l'Ungheria aveva approvato e iniziato a distribuire lo Sputnik V, mentre Austria e Repubblica Ceca hanno fatto sapere di essere in trattativa con Mosca. Il vaccino russo non è stato ancora approvato dall'Ema. 


La Provincia di Brescia resterà in fascia arancione rafforzata per altri otto giorni. Restano quindi chiuse tutte le scuole, inclusa quella dell'infanzia, mentre i nidi potranno riaprire. La commissione indicatori sta inoltre valutando la situazione in una serie di altri Comuni delle Province di Como, Cremona e Mantova.

"Ci sono due azioni da mettere in campo: predisporsi per realizzare, acquistando i brevetti e gli strumenti, il vaccino anche in Italia. L'altra azione riguarda l'approvazione del vaccino russo, chiamato Sputnik, che, secondo gli esperti, funziona benissimo, ma è in attesa dell'approvazione da parte delle autorità europee". Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, incontrando via Zoom i nuovi sottosegretari, il viceministro e gli europarlamentari del suo partito. "Quando arriveranno, quando finalmente ci sarà anche quello di Johnson&Johnson, dovranno essere distribuiti rapidamente", ha aggiunto. 


Siamo in una situazione estremamente allarmante perché c'è stata una impennata improvvisa di contagi: in una settimana quasi il 60% in più rispetto alla settimana precedente, una diffusione mai vista in maniera così rapida". Lo ha detto il Presidente della Regione Fvg Massimiliano Fedriga annunciando che domani riceverà "i dati scientifici e sulla scorta di quelli" prenderà "una decisione. Lavoriamo su tutte le ipotesi, non escludo nulla", ha indicato.


Cala ancora la curva dei contagi in Sardegna, da oggi zona bianca. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 45 nuovi contagi con 768.303 tamponi. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna dunque un tasso di positività dello 0,7%. Si registrano anche otto decessi (1.166 in tutto).


La Finlandia ha dichiarato lo stato d'emergenza a fronte di un'impennata di contagi da Covid-19 e si appresta a chiudere bar e ristoranti e a vietare gli assembramenti. A febbraio il Paese ha registrato un forte incremento dell'incidenza della malattia, che ha portato il totale a 56mila casi e 742 morti su una popolazione di circa 5 milioni e mezzo di abitanti. 


"Uno dei problemi è la lentezza con cui procede la campagna vaccinale. Siamo arrivati a 150mila somministrazioni su 800mila docenti che, sommati agli Ata, arrivano a un milione. E' un po' pochino. Da qui a quattro mesi dobbiamo vaccinare tutto il personale della scuola". Lo ha detto il presidente dell'associazione nazionale presidi Antonello Giannelli al forum di Orizzonte scuola "Didattica a distanza, gli effetti su docenti e studenti". 


A partire dalla fine di gennaio l'incidenza dei casi di Covid-19 nella fascia sotto i 20 anni ha superato, per la prima volta da inizia pandemia, quella delle fasce di popolazione più adulte, e a febbraio è rimasta leggermente più alta. Lo sottolinea un 'Focus sull'età evolutiva' prodotto dall'Iss e presentato lo scorso venerdì al Cts. L'incidenza di gennario/febbraio è stata intorno ai 150 casi per 100mila abitanti. Il valore più alto è registrato fra i 13-19 anni, poco meno di 200 casi ogni 100mila abitanti, mentre nei più piccoli è minore.


Nella giornata di domenica 28 febbraio in Lombardia hanno ricevuto la prima dose di vaccino 3.753 anziani, a cui si aggiungono i 38 ai quali è stata somministrata la seconda dose, per un totale di 3.791 dosi totali agli over 80.  Lo precisa la Regione ricordando che dall'inizio della campagtna alla categoria sono state somministrate 61.615 dosi. In tutto nella giornata di domenica sono state somministrate 6.933 dosi. 


L'Agenzia europea per il farmaco (Ema) "snellirà le procedure per renderle il più veloci possibile e lavoreremo con la nostra task force industriale per aumentare la produzione. Grazie a questo puntiamo ad avere nei prossimi mesi accordi di acquisto anticipato nuovi o adeguati per le varianti dei vaccini". Lo ha spiegato la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides.


Le consegne dei vaccini "aumenteranno nei prossimi mesi" e per questo "è essenziale essere preparati per le vaccinazioni di massa, per far fronte al crescente ritmo delle consegne. Dobbiamo continuare a vaccinare il più rapidamente possibile, specialmente di fronte alle nuove varianti". Così la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides. "E' fondamentale che non vi sia alcun intervallo tra le dosi" di vaccino "consegnate e le dosi somministrate e che nessun vaccino sia inutilizzato", ha spiegato.


Sono state consegnate tutte le 463.200 dosi del vaccino AstraZeneca e le 375.500 del vaccino Moderna arrivate durante lo scorso fine settimana presso l'Aeroporto di Pratica di Mare, hub nazionale della Difesa. Dopo la suddivisione da parte del personale del ministero della Salute è avvenuta la distribuzione nelle varie Regioni con il concorso dei corrieri SDA e delle Forze Armate: 102 sono state le destinazioni e 14 i siti di stoccaggio messi a disposizione dalla Difesa raggiunti domenica. Tutti gli spostamenti sono stati scortati dai militari dell'arma dei carabinieri.


Continuano a salire i contagi da coronavirus tra i poliziotti penitenziari. Secondo gli ultimi dati comunicati ai sindacati dal Dap (il Dipartimento che amministra le carceri) e aggiornati alle 20 del 25 febbraio, sono 557 i casi registrati, 26 in più rispetto a una settimana fa. Tra i positivi, 505 sono asintomatici, mentre 52 hanno sintomi. Altri 46 casi si contano tra il personale dell'amministrazione penitenziaria che svolge funzioni centrali e che portano così il totale dei contagi tra i dipendenti del comparto a quota 603.
 


Sul fronte vaccini "l'Italia si muova per conto suo, altrimenti non ne usciamo". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. "Visto che i vaccini non arrivano dall'Europa, allora è giusto andare a cercarli laddove ci sono. Anche oggi ho sentito tre Regioni che stanno andando lente sul piano di vaccinazione perché mancano le fiale". Quindi, conclude Salvini, "o arrivano quelli previsti o è giusto guardare altrove". 


"Il rischio c'è sempre perché dipende da come corre il virus". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato rispondendo a chi gli chiedeva se c'è un rischio di chiusura delle scuole. "Dipende dall'indice Rt - ha aggiunto l'assessore -. Sono stati adottati dei provvedimenti nelle zone rosse e nell'intera provincia di Frosinone. Noi speriamo di no, ma il rischio è concreto".


AstraZeneca è disposta a "cedere le licenze di produzione del vaccino anti-Covid per far sì che si possa accelerare. È quello che abbiamo fatto negli ultimi mesi: i 20 stabilimenti di produzione non sono solo nostri". Così Lorenzo Wittum, amministratore delegato di AstraZeneca Italia. "Abbiamo bisogno di un partner capace di gestire questo processo di produzione - ha aggiunto - perché il trasferimento tecnologico non è assolutamente facile, e che abbia capacità di produzione di decine di milioni al mese".


"La curva del contagio sta risalendo in maniera significativa e dobbiamo ancora batterci. Le prossime settimane non saranno facili: è dovere della politica e delle istituzioni dire la verità". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo alla presentazione del Piano Nazionale Esiti (valutazione e monitoraggio clinico-assistenziale) di Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali). "Dovremo chiedere ancora ai cittadini rigore, rispetto, attenzione alle norme. Questo virus è insidioso e complicato e non lo si batte con le ordinanze o i Dpcm. C'è bisogno di sentire il senso di una sfida collettiva". 


Sono stati registrati in Alto Adige i primi due decessi di pazienti Covid colpiti dalla variante sudafricana. La notizia, diffusa dal quotidiano Dolomiten, è stata confermata dall'Azienda sanitaria. Nel frattempo cresce il numero di Comuni nella zona di merano isolati proprio per limitare la diffusione della variante sudafricana. Per entrare e uscire da questi Comuni è obbligatorio un tampone negativo che abbia meno di 72 ore. Durante questi test a tappeto sono stati identificati altri quattro casi di variante sudafricana. 


"Per la Città metropolitana di Bologna siamo a un passo dalla zona rossa". Lo ha detto il sindaco Virginio Merola a Sky Tg24. "Abbiamo preso un provvedimento 'arancione scuro' - aggiunge -, ma dalla nostra Asl al nostro sistema ospedaliero ci segnalano che la situazione ricoveri sta aumentando in modo notevole e che il peggio deve ancora venire. Penso che da qui a venerdì dovremo valutare ulteriori restrizioni". 


"I lavoratori dello spettacolo devono stare tranquilli, la possibilità di riaprire dal 27 marzo non pregiudica i ristori". Lo ha detto a Rtl 102.5 il ministro della Cultura Dario Franceschini. "Anche quest'anno - ha aggiunto - erogheremo il fondo unico per lo spettacolo indipendentemente dalle alzate di sipario e continueremo a dare i ristori e a sostenere il settore anche con le aperture limitate". 


"Anche quest'anno sarà un marzo complicato". Lo ha detto a Radio24 il ministro del Turismo Massimo Garavaglia. "Chiusure fino a Pasqua? - ha aggiunto -. Se guardiamo come è andata l'anno scorso, si è avuto il picco proprio a fine marzo-inizio aprile. Meglio essere prudenti a marzo per essere più sereni nei mesi successivi. Io sono un aperturista pragmatico: si apre se ci sono le condizioni, in sicurezza, con programmazione e prudenza". 


Su Johnson&Johnson la decisione di Ema arriverà entro metà marzo. Lo ha detto Marco Cavaleri, presidente della task force sui vaccini dell'Ema (Europea medicines Agency). "Gli Usa hanno dato un permesso d'emergenza di cui non disponiamo - aggiunge -. La nostra è un'autorizzazione piena, anche se sotto condizioni di aggiornamenti, e richiede più tempo". 


Sarà un 21enne il primo volontario per il vaccino tutto italiano Rottapharm Takis. La dose del prodotto gli viene inoculata all'ospedale San Gerardo di Monza. Via allo studio di Fase 1 del vaccino anche allo Spallanzani di Roma e all'Istituto Pascale di Napoli, dopo l'autorizzazione di Aifa e del Comitato etico dello Spallanzani. 

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri