ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
10/2/2006

Guerra della foibe su Wikipedia

Termine sospeso da enciclopedia online

Dopo tre anni anche l'enciclopedia online che viene aggiornata dagli utenti di tutto il mondo ha deciso di arrendersi: la voce foibe sarà modificata solo dagli amministratori. Wikipedia ha gettato la spugna dopo i numerosi atti di vandalismo che si traducevano in modifiche che non corrispondevano alla realtà storica di quella che è stato uno dei momenti più crudeli della storia italiana.

La prima versione messa in rete dai creatori dell'enciclopedia parlavano dei primi infoibamenti quali frutto di insurrezioni civili anti-italiane seguite all’8 settembre ’43. Ed erano comunque privi di qualunque giustificazione morale e sociale quelli attuati successivamente dalle truppe di Tito.

Dal 9 agosto del 2003 si è arrivati invece all'attuale versione che recita: "Le foibe furono teatro di crimini in particolare durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra come luogo di occultamento dei cadaveri durante le repressioni avvenute nella città di Trieste e nelle regioni nord-orientali italiane". Non si parla di numeri (anche se vengono riportate alcune testimonianze che genericamente parlano di 5-20mila vittime) e nemmeno di nazionalità o colore politico dei morti.

Nella versione in croato addirittura la voce foiba non esiste. Sconcertante la versione slovena: tre righe pilatesche. "La fójba è un fenomeno geologico tipico della zona carsica, dal friulano foibe, che deriva dalla parola latina fovea. La parola è stata presa dall'italiano, in cui spesso il termine foiba viene correlato a crimini avvenuti durante la seconda guerra mondiale in Istria e nei dintorni di Trieste, e da qui deriva anche il termine infoibare". Nessun accenno a chi infoibava chi.

Ciampi: "Dramma della nostra storia"
"Il dramma della Foibe con il suo doloroso retaggio di orrore e di lutti è parte integrante della storia della nazione". E' quanto afferma il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, in un messaggio inviato al Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, in occasione della 'Giornata Nazionale del Ricordo".

"La Giornata Nazionale del Ricordo - sottolinea il capo dello Stato - rinnova nella nostra coscienza collettiva la memoria di una delle grandi tragedie della seconda guerra mondiale. La nascita della Repubblica, la rifondazione dello Stato e delle sue istituzioni - prosegue - sono costate enormi sacrifici: gli italiani nelle terre d'Istria, del Quarnaro e di Dalmazia, furono colpiti da una violenza cieca ed esecranda, ancora oggi viva e presente nella nostra memoria.

Dobbiamo continuare a trasmettere alle nuove generazioni il monito di queste vicende per rendere più salda la democrazia nel suo cammino di crescita verso un futuro di pace e di piena integrazione fra le nazioni e fra i cittadini del mondo. E' questo il modo per onorare quanti hanno perso la vita, gli affetti, i loro beni". "Con questa consapevolezza - conclude Ciampi - invio a Lei, egragio sindaco, all'amministrazione comunale, alle autorità e a tutti i presenti un saluto partecipe e solidale".

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true