FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Cronaca > Cremato prima di esequie: no chiesa
22.5.2010

Cremato prima di esequie: no chiesa

Bologna, niente funerali per defunto

La salma è stata cremata prima del funerali, quindi non può entrare in chiesa e niente esequie. E' accaduto a Bologna, nella parrocchia di San Marino di Bentivoglio, in occasione delle esequie di un esule ungherese di 70 anni. "Il parroco non ci aveva avvertito, assicurando che non ci sarebbero stati problemi, altrimenti avremmo celebrato il funerale prima della cremazione", hanno criticato le figlie del defunto.

Così ci si è trovati con i parenti in chiesa con il sacerdote per la messa, e fuori, su un tavolino, l'urna con le ceneri e la foto di Janos Willmann, che arrivò in Italia nel 1956 e che dopo la morte aveva disposto di essere seppellito in patria. Vietato entrare per lui: la cremazione era avvenuta prima del funerale, mentre le regole della diocesi di Bologna prevedono il funerale prima della cremazione, con la presenza del corpo, riferisce l'edizione bolognese del Resto del Carlino -.

"Sono stati loro a non spiegarsi con me. Le regole sono queste", ha replicato don Saul Gardini, supportato dal vescovo ausiliare, mons.Ernesto Vecchi. "L'urna non poteva entrare in chiesa", ha aggiunto. Vecchi conosceva Willmann, che in gioventù fu tra i 'ragazzi del cardinal Lercaro': "Siamo dispiaciuti per quanto accaduto, tra un mese celebreremo una messa di suffragio per lui". Ora le ceneri dell'uomo sono custodite nella sua abitazione; nei prossimi mesi saranno portate in Ungheria per essere seppellite nella tomba di famiglia.

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile