FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Riforme, Quagliariello "avvisa" Renzi: "Cambiare Italicum o conseguenze"

Il coordinatore Ncd: "Nessuno riuscirà a convincere i senatori dissidenti di Ncd a non votare contro". Una mossa approvata anche da Forza Italia e Area Popolare. Replica Guerini: "Non si tocca"

Riforme, Quagliariello "avvisa" Renzi: "Cambiare Italicum o conseguenze"

"O il governo accetta di rimettere mano all'Italicum o ci saranno conseguenze per le riforme perché nessuno riuscirà a convincere i senatori dissidenti di Ncd a non votare contro". A mettere in guardia Renzi è il coordinatore Ncd Gaetano Quagliariello, a margine di un intervento alla festa dell'Udc di S. Giovanni Rotondo. E aggiunge: "Non è un ricatto e le riforme non sono in discussione, ma un diniego da parte di un alleato di governo sarebbe grave".

Quella richiesta dal coordinatore di Nuovo Centrodestra è "una modifica della legge elettorale, per rispetto della nostra identità, della nostra storia e anche della storia d'Italia". "Ci si accusa di aver cambiato idea, ma non è così, perché quando è stato approvato l'Italicum - osserva Quagliariello - non potevamo prevedere che l'area politica che ci eravamo prefissi di rifondare sarebbe stata egemonizzata da un leader lepenista e da posizioni improponibili su Europa e immigrazione".

La "sferzata" lanciata al premier Matteo Renzi da Quagliariello è stata salutata con favore anche da Forza Italia e Area Popolare. In una nota il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri ha infatti affermato che la linea espressa da Ncd è condivisa anche da Forza Italia, che "deve riuscire a elaborare una strategia che sappia dialogare con tutte le forze alternative alla sinistra, anche per rafforzare le proprie posizioni in merito al cambiamento della legge elettorale". Paola Binetti, deputato di Area Popolare (Ncd- Udc), ha invece elogiato la "singolare chiarezza nella tavola rotonda sulle riforme istituzionali a San Giovanni Rotondo".

La replica di Guerini: "Italicum non si tocca" - "Non capisco di cosa parli il senatore Quagliariello. Credo occorra fare un po' di chiarezza". Lo dice il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini. "Siamo su due piani distinti: Per quanto riguarda le riforme ci sono varie ipotesi di accordo e lo troveremo; quanto all'Italucum, non si tocca". Sulla legge elettorale, sottolinea Lorenzo Guerini, "non abbiamo alcuna intenzione di tornare indietro". Al coordinatore di Ncd Gaetano Quagliariello, che ha chiesto di cambiare l'Italicum per introdurre il premio alla coalizione, Guerini replica: "la legge elettorale l'abbiamo approvata qualche mese fa, la vogliono già cambiare? Noi sicuramente no".

Boschi: "In Ncd prevarrà senso di responsabilità" - "Sono sicura che alla fine prevarrà il senso di responsabilità anche da parte di Ncd". Lo ha detto il ministro alle Riforme, Maria Elena Boschi, parlando a margine della Festa dell'Unita' di Firenze. "Penso che i senatori saranno saggi e non vorranno fermare il percorso".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali