FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Supertuesday, Hillary Clinton cala il poker Tris di Trump, Marco Rubio lascia la corsa

La candidata democratica sempre più vicina alla nomination per la corsa alla Casa Bianca. Il magnate di New York perde in Ohio ma vola verso lʼinvestitura

Supertuesday, Hillary Clinton cala il poker Tris di Trump, Marco Rubio lascia la corsa

Hillary Clinton e Donald Trump si aggiudicano il secondo supertuesday delle primarie americane. La ex first lady conquista Florida, Ohio, North Carolina e il suo Illinois lasciando solo le briciole allo sfidante Bernie Sanders. In campo repubblicano Donald Trump conquista Florida, Illinois e North Carolina mentre John Kasich vince in Ohio. Marco Rubio si ritira dalla corsa. Testa a testa in Missouri.

Il tweet di Trump - Il tycoon festeggia con un tweet: "Nonostante una spesa record per spot negativi e falsi, ho conseguito una enorme vittoria".

Nonostante la sconfitta in Ohio, il sempre più controverso frontrunner repubblicano è infatti a un passo dall'ipotecare la nomination per la Casa Bianca. Anche se il suo partito sembra stia facendo di tutto per sbarrargli il passo, tentato anche dalla desueta prassi del "favorite-son", ossia il sostegno dei delegati ad un rappresentante del proprio Stato per arrivare poi ad una "brokered convention", una convention dove si negozia la nomination.

Rubio lascia la corsa alla Casa Bianca - "Siamo dalla parte giusta, ma quest'anno non saremo dalla parte vincente". Lo ha detto Marco Rubio annunciando il suo ritiro dalla campagna per le presidenziali Usa dopo la sconfitta in Florida. "L'America è nel mezzo di uno tsunami politico, la gente è arrabbiata e frustrata", ha aggiunto commentando la vittoria di Trump.

TUTTI I RISULTATI: VOTI E DELEGATI

Il fronte democratico - Hillary Clinton ha vinto le primarie in Florida (65% contro il 33 di Sanders, unico sfidante ancora in gara), Illinois (51% contro 49%), North Carolina (50% contro 49%) e Ohio (57% contro il 43%). Testa a testa in Missouri con la Clinton in leggero vantaggio.

La ex First Lady può ora contare su 1.094 delegati (più 467 superdelegati) mentre il senatore del Vermont è a quota 774 (più 26 superdelegati). Ne occorrono 2.383 per ottenere la nomination democratica.

Il fronte repubblicano - Tra i Repubblicani, Trump conquista la Florida con il 46%. Secondo posto per il senatore dello Stato Rubio (27%), terzo Ted Cruz (17%), quarto John Kasich (7%). Il tycoon si impone anche in Illinois con il 39% (Cruz 30%, Kasich 20%, Rubio 9%). In North Carolina Trump vince con il 40% dei voti, seguito da Cruz al 37%, Kasich al 13% e Rubio all'8%. In Ohio la spunta il governatore Kasich con il 47%. Il magnate è secondo con il 36%, poi Curz al 13% e Rubio al 3%. Testa a testa in Missouri con Trump in vantaggio per poco più di 1.500 voti.

Trump guida la corsa ai delegati. Dopo il secondo supermartedì ne può contare 621 contro i 395 di Cruz, i 168 di Rubio, che ha abbandonato la corsa, e i 138 di Kasich. Per ottenere la nomination del Gop occorrono 1.237 delegati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali