FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La spesa di settembre: frutta e verdura di stagione

Con lʼinizio dellʼautunno cambia anche la dispensa di casa, seguendo i ritmi della natura

La spesa di settembre: frutta e verdura di stagione

Si sa, la fine dell'estate per alcuni è sinonimo di malinconia ed energia in calo. Invece, proprio la stagione autunnale può coincidere con un nuovo inizio all'insegna del benessere. Facendosi guidare dai colori e dai profumi, meglio ancora se tra le bancarelle di un fornito mercato, la spesa può diventare un momento creativo. Sarà più facile annusare, tastare e persino interagire direttamente con il contadino. In ogni città o comune ormai c'è la possibilità di sfruttare il cosiddetto "chilometro zero", dove le primizie sono out mentre le verdure di stagione straboccano rigogliose dai bancali. E tra quest'ultime, non è raro scovare anche qualche frutto "antico", che viene preservato proprio dagli stessi agricoltori e da chi lo acquista. Ecco cosa comprare a settembre.

Lamponi e more - Evviva il bosco, è proprio il caso di dirlo. All'inizio dell'autunno, sono imperdibili i frutti di bosco raccolti proprio in agosto e ricchissimi di benefiche proprietà. Ci mantengono giovani, sani e anche felici perché sono golosi e succosi, perfetti per un dessert in grado di preservarci da ogni senso di colpa. Da acquistare integri e sodi, valutando attentamente il loro stato all'interno della confezione. Lamponi e more andrebbero consumati sciacquandoli rapidamente sotto l'acqua corrente (come si fa con le fragole), senza ammollo. Infine, conditi con una spruzzata di succo di limone fresco.

Fichi - Delizia estiva, il fico è la classica tentazione che svetta sull'albero e impone la trasgressione. A settembre è possibile comprare i fichi a un ottimo prezzo e al loro perfetto grado di maturazione. Dolci naturali, questi frutti sono vera e propria "marmellata" da gustare sia come spuntino, sia a fine pasto. Ma anche in abbinamento al salato: l'intramontabile prosciutto e fichi è un esempio perfetto di questo matrimonio riuscito.

Prugne - A settembre non dimenticare di comprare una bella scorta di prugne. In varietà viola o gialle, le dolci susine sono rimineralizzanti dopo l'afa estiva, potranno essere usati anche per preparare golose e salutari confetture fatte in casa. Frutti maturi, un addensante e un po' di zucchero: la colazione di grandi e piccini sarà così assicurata per tutto l'inverno.

Fagioli -
Mai sottovalutare la bontà low cost dei fagioli borlotti. A settembre è possibile reperirli freschi, da sgranare facendosi aiutare dai bambini (che apprezzeranno molto quest'attività casalinga). I fagioli sono un ottimo esempio di gusto unito a salute, il tutto a costi davvero irrisori. Inoltre, i borlotti si possono assaporare in tanti modi diversi: in insalata, nella classica pasta e fagioli ma anche ridotti in purea e trasformati in veg burger o polpettine per tutta la famiglia. Insomma, una vera e propria risorsa in dispensa.

Patate novelle - Con l'inizio dell'autunno, e la prima aria fresca, cresce anche la voglia di cucinare utilizzando il forno (messo "a tacere" con la canicola estiva). Le patate novelle sono di stagione proprio in questo momento dell'anno, dalla polpa soda e adatte a qualsiasi tipo di preparazione: arrosto con carni o pesce oppure utilizzate per realizzare i classici, e sempre amati, gnocchi al pomodoro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali