FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Coppia e dialogo: cosa fare quando lui non ti capisce

Malintesi? Capita a una coppia su due, ma cambiare è possibile. Ecco qualche suggerimento per riprendere a comunicare e tornare sereni

Coppia e dialogo: cosa fare quando lui non ti capisce

​Quante volte non ci sentiamo capite, ascoltate, comprese? Quante volte la discussione, o peggio il litigio, nasce per qualcosa di non detto, di frainteso, di male interpretato? Non occorre rifarsi a studi o ricerche, basta il buon senso per capire quanto dialogo e comunicazione siano fondamentali in una relazione. Sembra facile, ma in realtà spesso le cose non vanno come vorremmo. Ecco quindi qualche indicazione su come migliorare la nostra vita a due e ritrovare la giusta armonia di coppia.

Oltre le parole: ha un nome difficile, ma cela una cosa semplicissima: il paraverbale. Spesso non è tanto importante quel che diciamo, quanto quello che non diciamo: le parole infatti sono solo una parte della comunicazione. Bisogna abituarsi a osservare il non verbale dell'altro: cosa ci comunica attraverso il corpo? Espressione di occhi e volto, il colore della pelle, i movimenti di gambe o braccia possono dare informazioni importanti sulle emozioni e su quello che l'altro sta pensando. Segnali che dobbiamo imparare a cogliere e interpretare, soprattutto quando la convivenza è agli inizi e la coppia deve ancora lavorare su stessa per trovare un suo equilibrio.

Parla che ti passa: studi scientifici dicono che la mancanza di dialogo affligge una coppia su due; sentirsi ascoltati e capiti è considerato fondamentale quasi da ciascuno di noi, eppure non è un fatto scontato. La presenza di un buon dialogo può essere considerata persino più importante dell'affinità sessuale, perché un buon rapporto di coppia è necessario per tenere ben salda l'unione anche quando il sesso diventa una abitudine.

Tieni il tempo: le nostre giornate sono piene: tra famiglia, casa e lavoro trovare tempo per sè e per il partner diventa un'impresa e si alza pericolosamente la soglia del silenzio. Spesso siamo così concentrati sui nostri obiettivi e sui nostri interessi da considerare i bisogni espressi dal partner come un pericolo rispetto a ciò che vogliamo. Imparare a costruire uno spazio comune in cui ciascuno possa esprimersi e condividere aspettative e stati d'animo è fondamentale per non perdersi.

Smartphone, vade retro: se dobbiamo stilare la lista delle principali fonti di distrazione che affliggono le coppie, sicuramente il cellulare occupa un posto d'onore sul podio. Già la fretta e l'essere impegnati in attività differenti abbassa il livello di attenzione e ci fa perdere informazioni importanti; se poi aggiungiamo anche il telefono la frittata è fatta! Visto che famiglia, lavoro e casa non possiamo eliminarli, cerchiamo almeno di non concedere troppo spazio prezioso alla tecnologia.

Vieni più vicino: toccarsi, sentirsi è fondamentale per sentirsi uniti: la vicinanza epidermica è primordiale e costituisce un modo di stare insieme più intimo e legato alla fisicità. Non dobbiamo dimenticare poi che per gli uomini - ma un po' anche per noi - la sessualità costituisce un buon canale di comunicazione perché nei rapporti sessuali si abbandona la logica privilegiando le emozioni. Approfittare di questi momenti per dimostrare al nostro lui il nostro affetto e spiegargli i nostri bisogni è una scelta vincente, oltre che piacevole!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali