FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Strudel con cicoria e mortadella

Strudel con cicoria e mortadella
  • DIFFICOLTA' facile
  • PREPARAZIONE 30'
  • PORZIONI 4 persone

Lo strudel con cicoria e mortadella è un piatto unico gustoso e facile realizzato con pasta sfoglia farcita con cicoria, mortadella e formaggio. Un rotolo versatile e veloce, perfetto per una cena informale, un buffet o un aperitivo! Lo strudel con cicoria e mortadella si può arricchire anche con ingredienti diversi, sostituendo magari la mortadella con lo speck e scegliendo i formaggi, semi stagionati, che vi piacciono. Unico consiglio: strizzate benissimo la cicoria dopo averla sbollentata, altrimenti l'acqua che fuoriuscirà in cottura rovinerà la consistenza e la fragranza dello strudel!

INGREDIENTI

  • pasta sfoglia230 g
  • cicoriaun fascio
  • mortadella in un unica fetta150 g
  • formaggio semi stagionato (provola, caciocavallo, fontina)100 g
  • saleq.b.
  • uovo per spennellare1

PROCEDIMENTO

Pulite e mondate la cicoria, lavatela bene e lessatela in acqua bollente leggermente salata per 10-15 minuti. Scolatela, strizzatela bene e tritatela grossolanamente.

sbollentare la cicoria

Raccogliete la cicoria in una terrina, aggiungete la mortadella e il formaggio tritati e amalgamateli. Stendete la pasta sfoglia, distribuitevi al centro il ripieno preparato.

preparare il ripieno

Ripiegate leggermente verso l'interno tutte le estremità, quindi arrotolate la sfoglia per formare lo strudel. Sigillatelo bene e posizionatelo in uno stampo per plumcake rivestito di carta da forno. Sbattete l'uovo insieme a un goccio d'olio e spennellate la superficie dello strudel.

formare lo strudel

Infornate lo strudel con cicoria e mortadella a 220 gradi per circa 30-40 minuti. Sfornatelo e lasciatelo intiepidire prima di servire.

Lo sapevate che...

La cicoria è un ortaggio invernale dal sapore deciso e gradevolmente amaro. Quella selvatica enfatizza il tono amaro e in molte occasioni si prepara in abbinamento al finocchietto selvatico che ne esalta il sapore mitigando il retrogusto amaro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali