TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

24/10/2008

Vassoio di dolci a ricevitoria

Superenalotto, dopo megavincita Catania

Un vassoio di dolci inviato da un mittente anonimo è arrivato alla ricevitoria di Catania dove è stata centrata la storica vincita del Superenalotto di 100 milioni di euro. Questa segretezza fa pensare che sia una forma di ringraziamento del fortunatissimo vincitore. I dolci sarebbero stati acquistati da un giovane motociclista moro, con accento catanese, nella vicina pasticceria Rizzotti. Nessun sistema particolare elaborato per centrare il 6.

Un giovane felice ha ordinato il vassoio
"Era un giovane moro, che indossava pantaloni e giubbotto di jeans - raccontano dal bar -, aveva gli occhiali scuri ed era molto molto felice. Mi ha chiesto se facevamo consegne a domicilio e gli ho detto di no. A quel punto mi ha detto 'sono per la ricevitoria del 422' ed è andato via senza dire null'altro". La madre della titolare della pasticceria ha aggiunto che "il giovane aveva accento catanese, sembrava particolarmente felice ed è fuggito a bordo di una moto di grossa cilindrata".

Tre telefonate alla ricevitoria
Alla ricevitoria catanese sono arrivate tre telefonate: una da Ragusa e due da Siracusa. Delle tre telefonate - che tuttavia gli addetti alla ricevitoria ritengono poco attendibili - la più lunga è stata quella arrivata da Ragusa, durante la quale il presunto vincitore ha detto di avere giocato un piccolo sistema con un catanese e che presto si farà vivo con la famiglia Giunta per ringraziarli. Piu' veloci le altre due telefonate, entrambi gli interlocutori si sarebbero limitati a dire: "Abbiamo vinto, tante grazie".

Un universitario: "L'ho vinto io"
Uno studente universitario di 21 anni di Modica (Ragusa), al terzo anno di una delle Facoltà del dipartimento di Lettere dell'Università di Catania, sostiene di essere il vincitore del jackpot da cento milioni di euro. Secondo quanto riferisce l'Ansa, a cui è giunta prima una e-amil e poi una telefonata, con ogni probabilità si tratta di un mitomane o di un burlone. "Ho avuto i numeri in sogno. Con il montepremi in mano prometto di fare un regalo grande alla mia città, Modica. Ci sono cresciuto per ventuno anni, lo merita proprio - ha detto il ragazzo -. Non voglio nemmeno dimenticare chi sta in difficoltà, che Dio mi aiuti ad aiutare". Lo studente, che non ha voluto rivelare la sua identità, ha detto che i suoi genitori sono commercianti, sostiene di essere un pendolare e di dividere un appartamento con alcuni colleghi nella zona di viale Mario Rapisardi, a Catania. "Cento milioni di euro - ha concluso - non mi rendo conto di quanti possono essere. Non mi piacciono gli sconvolgimenti: continuerò a studiare ma per un pò non tornerò a Catania''.

Nessun sistema particolare
Intanto, mentre il vincitore della cifra-record resta nell'ombra, si apprende qualche dettaglio sulla vincita. Domenico Giunta, titolare della tabaccheria balzata agli onori della cronaca, dichiara che non sono stati preparati sistemi particolari: "Abbiamo elaborato soltanto piccoli sistemi da 50 e 100 euro e la più grossa giocata è stata fatta da una decina di persone che hanno scommesso poco piu' di 300 euro".

Difficile individuare il vincitore
"Il nuovo sistema di accettazione delle giocate - spiega Valeria Giunta, una delle due figlie del titolare - non lascia traccia del passaggio nella ricevitoria perché viene memorizzato automaticamente dalla sede centrale della Sisal. Quindi non siamo in grado di sapere quale tipo di giocata è quella vincente, non sappiamo neppure il giorno o l'ora. Potrebbe essere chiunque". A rendere piu' difficile l'individuazione del vincitore, tra l'altro, osservano dalla ricevitoria Giunta, situata in un quartiere periferico della città, Nesima Inferiore, "c'è anche il fatto che nelle ultime due giornate le giocate sono piu' che duplicate e ieri qui vicino c'è stato il tradizionale mercatino del giovedì che ha portato a scommettere sul Superenalotto anche persone che sono arrivate fuori da Catania".

Invia un commento


COMMENTI

28/10/08

Giuseppe

Mi auguro con tutto il cuore che questi soldi gli possano solamente migliorare la vita!!! E che sappia gestirli...sarebbe un peccato che si facesse gestire dai soldi fino a rovinarsi!!! Tanti auguri Signor Fortunato!!! GODITELI!!!!!!!!!!!!!!!!!
26/10/08

minellina

sono felice per lui
spero solo che sia una persona bisognosa in bocca a lupo
26/10/08

peppe

si curamente non dispiace a nessuno avere quella possibilita positiva nella vita oggi como oggi ma pero i soldi non sono tutto
I VIDEO DALLA RETE
IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true