TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

16/12/2007

Acireale, uccisi mamma e figlio

Fermato l'ex convivente della donna

Una donna di 24 anni, Giovanna Toscano, e il figlio di quattro mesi, Francesco, sono stati uccisi con colpi di coltello nella loro casa vicino ad Acireale (Catania). I carabinieri hanno rintracciato Giovanni Prescimone, la convivente 48enne della giovane fuggito dal luogo del delitto e poi coinvolto in un incidente. L'uomo è piantonato in ospedale in gravi condizioni. Il piccolo è stato accoltellato poco prima di essere battezzato.

La tragedia è maturata al primo piano di un piccolo palazzo di via Nazionale, a Guardia Mangano, una frazione marinara di Acireale. Secondo la tesi dell'accusa, l'uomo avrebbe poi portato a casa della ex moglie la figlia di 11 anni avuta con lei, e poi sarebbe fuggito utilizzando l'auto della madre della sua nuova compagna, una Fiat Punto con quale ha avuto un incidente stradale sull'autostrada Catania-Palermo, nei pressi di Enna.

Soccorso, è stato ricoverato nell'ospedale di Caltanissetta dove è piantonato dai carabinieri che lo hanno fermato per duplice omicidio aggravato su disposizione del sostituto procuratore di Catania Antonella Barrera. Gli investigatori stanno cercando di accertare se la figlia di 11 anni che l'uomo ha avuto dalla prima moglie abbia assistito al delitto o se sia rimasta in strada ad aspettare il padre. I magistrati stanno valutando se interrogarla alla presenza di assistenti sociali.

A trovare, alcune ore dopo la tragedia, i corpi di Giovanna Toscano e del figlio Francesco, abbracciati, straziati dalle coltellate per terra in una pozza di sangue nel salottino di casa, sono stati i genitori della giovane che erano andati a prenderli per andare insieme al battesimo del loro nipotino. La funzione era prevista per le 18 nella chiesa Maria Santissima Immacolata. Il parroco, don Giovanni Toscano, è attonito dal dolore: "Li conoscevo - dice - era una coppia apparentemente serena, lei era una ragazza tranquilla". Il sacerdote invitato i fedeli "a pregare per Giovanna e Francesco".

Sotto la pioggia battente, sulla strada stretta, realizzate con grandi piastrelle di lava nera dell'Etna, che taglia Guardia Mangano in due, la gente si ferma e guarda. I vicini di casa sgomenti parlano di "un delitto inspiegabile, una tragedia senza apparenti motivi". "Li vedevamo uniti - racconta un'anziana coppia di coniugi - uscivano sempre abbracciati, sembravano innamorati". "E' vero - aggiunge un'altra signora - sembravano due persone senza problemi. Non li avevo mai visti litigare".

Un ragazzo che conosceva Giovanna Toscano la ricorda così: "Una grande lavoratrice, impiegata in una rosticceria vicino casa, che pensava soprattutto alla famiglia". "Oggi - aggiunge un altro vicino - ci doveva essere il battesimo del piccolo Francesco: io dovevo essere il suo padrino. Stamattina lei era un po' nervosa ma io pensavo che fosse dovuto appunto al battesimo".

Cosa è accaduto a Guardia Mangano lo potrà dire Giovanni Prescimone, appena le sue condizioni di salute saranno migliorate, fornendo la sua verità.

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true