Estremo Oriente

La Malesia e le sue spiagge incantevoli: a voi la scelta

Piccoli paradisi tutti da scoprire al largo del paese affacciato sul Mar Cinese Meridionale

28 Giu 2024 - 06:00
 Lang Tengah © Ente del Turismo

 Lang Tengah © Ente del Turismo

A chi piace il mare colore blu con tutte le sue infinite e splendide sfumature consigliamo una vacanza nelle isole della Malesia, soprattutto per l'estate. E non solo nelle spiagge più celebri e gettonate, ma anche altri piccoli paradisi meno conosciuti che vi sveliamo. Il periodo migliore per visitare le isole orientali della Malesia è durante la stagione secca, da marzo a ottobre.

Malesia: le isole più belle dell'estate 2024

1 di 6
© Ente del Turismo  | Perhentian© Ente del Turismo  | Perhentian© Ente del Turismo  | Perhentian© Ente del Turismo  | Perhentian

© Ente del Turismo | Perhentian

© Ente del Turismo | Perhentian

ISOLE PERHENTIAN - Le Perhentian sono un gruppo di isole a circa un'ora di navigazione dalla costa di Terengganu. È possibile soggiornare solo su due: Perhentian Kecil e Perhentian Besar. Sono isole completamente diverse ma appartengono entrambe all'area protetta del Parco Marino di Terengganu (di cui fa parte anche la vicina Redang) e dispiegano abbaglianti sabbie bianche e lussureggiante vegetazione tropicale, acque cristalline e una barriera corallina ricca di vita marina (non è affatto raro che dai moli si possano avvistare tartarughe e squali di barriera). La maggior parte dei visitatori sceglie Kecil principalmente perché è più economica, più socievole e rilassata, mentre Besar offre un'atmosfera completamente diversa e molte più sistemazioni familiari e resort di classe.

ISOLA DI KAPAS - Quest’isola è speciale per due cose evidenti: è molto piccola (ci sono solo tre spiagge e un'unica strada la attraversa dalla banchina fino alla zona dove è possibile tuffarsi o fare snorkeling) e le sue acque non sono molto profonde. Il fondale marino è meraviglioso e i pesci solitamente non sono infastiditi dalla presenza umana. Ci sono anche i relitti sui fondali.

LANG TENGAH - Il nome “Lang Tengah” ha un'origine curiosa poiché deriva da “Helang” che significa aquila in lingua malese e “Tengah” che significa centro. Secondo la popolazione locale, infatti, l'isola era luogo di sosta e di nidificazione delle aquile di mare. L'isola è davvero piccola e si può circumnavigare in barca in una decina di minuti; è possibile esplorarne il perimetro anche a piedi in poco tempo. Le acque che circondano Lang Tengah fanno parte del parco marino protetto, per la quantità di biodiversità marina.

TENGGOL - Essendo la più lontana - e la più giovane - tra le isole del Parco Marino di Terengganu, Pulau Tenggol è un'isoletta amata da chi vuole soprattutto fare immersioni, esplorare le barriere coralline e osservare la sua vivace vita marina. Tenggol è uno dei pochi posti dove, se si è fortunati, si possono avvistare gli squali balena: passano tra marzo e aprile e tra settembre e ottobre. Inoltre, gli amanti dello snorkeling potranno facilmente vedere diverse specie di tartarughe sulla riva.

GEMIA - Un luogo davvero semplice e appartato, senza il rischio di trovare troppi esseri umani in giro. Si trova vicino a Kapas, ha un solo resort che è temporaneamente chiuso. Ma si possono fare escursioni in giornata dalla vicina isola di Kapas. La caratteristica principale di Gemia è questa atmosfera tranquilla sia per chi cerca le vacanze che per la fauna selvatica vivente. Aquile di mare, embricate, sterne, aironi del reef e anche la tartaruga gigante vengono ogni anno a nidificare su quest'isola.

REDANG - Pulau Redang, a 45 km al largo della costa di Kuala Terengganu, è la più grande di un gruppo di nove isole protette che punteggiano il Mar Cinese Meridionale. Fin dal primo sguardo Redang incanta con la sua straordinaria bellezza: le acque azzurre sono orlate da sabbia bianca, mentre sullo sfondo si ergono verdeggianti colline della giungla tropicale: da una veduta aerea potrebbe addirittura sembrare una bandiera blu-bianco-verde appena posata in mezzo al mare. Redang vanta due bellissime spiagge: Pasir Panjang, la più lunga (800 m di lunghezza), e Teluk Dalam Kecil, una baia riparata nascosta nel nord-est dell'isola. La spiaggia di Pasir Panjang è fiancheggiata da numerosi resort affacciati sul mare, che offrono vari stili di sistemazioni e tariffe. Scelte dai subacquei per la sua ricca vita marina, le acque intorno a Pulau Redang ospitano anche due storici relitti: l'H.M.S. Principe di Galles e H.M.S. La Repulse, che affondò qui all'inizio della seconda guerra mondiale.

TIOMAN - Tioman è davvero un'isola leggendaria! Ne avrete sicuramente già sentito parlare. Secondo la leggenda, quest'isola fu l'ultima dimora di una mitica principessa drago, che dopo aver attraversato mari e oceani alla fine scelse il posto migliore dove riposare. Oggi quest'isola“duty-free” è un luogo idilliaco per giornate di svago al sole e immersi nelle sue calde acque verdi cristalline. L'isola di Tioman si trova a circa 56 km al largo della costa dello stato di Pahang, nel Mar Cinese Meridionale. A differenza delle altre isole della costa orientale, ci sono sette villaggi sparsi lungo la costa e ognuno di essi offre un'atmosfera diversa e unica. Come per la maggior parte delle parti di Tioman, spostarsi da un villaggio all'altro richiede l'uso di barche, poiché la maggior parte delle parti dell'isola sono impraticabili a piedi. La vegetazione verdeggiante di Tioman ospita una splendida varietà di piante e piccoli animali, infatti la sua flora e fauna sono state presentate nei documentari del National Geographic.

Per maggiori informazioni: www.malaysia.travel

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri