Scoperte

Dubai fra musei avveniristici, design, arte contemporanea

Alla scoperta di una città in perenne fermento anche dal punto di vista artistico. Dal 7 al 12 novembre torna l’atteso appuntamento con la Dubai Design Week

03 Nov 2023 - 06:00
1 di 10
© Ente del Turismo  | Museo del Futuro© Ente del Turismo  | Museo del Futuro© Ente del Turismo  | Museo del Futuro© Ente del Turismo  | Museo del Futuro

© Ente del Turismo | Museo del Futuro

© Ente del Turismo | Museo del Futuro

Dubai al centro del mondo non solo economico e turistico, ma anche artistico. 

Una città in fermento, che non si ferma mai nemmeno dal punto di vista artistico, e che - fra eventi di richiamo internazionale e Street Art, Gallerie d’arte all’avanguardia e happening – si apre su nuovi e interessanti orizzonti.

Dubai Design Week - Dopo il grande successo la scorsa primavera di Art Dubai (la cui prossima edizione si terrà dal 1 al 3 marzo 2024), dal 7 al 12 novembre torna l’atteso appuntamento con la Dubai Design Week, che vede designer provenienti da tutto il mondo riunirsi per confrontarsi, scambiare idee e dimostrare l'impatto positivo che può avere il design in ogni campo. Giunta alla sua decima edizione, la rassegna è la principale fiera di design del Medio Oriente ed ha come cornice l’intrigante Dubai Design District, un concentrato di creatività ed idee che vale di per sé la visita. Dedicata al design contemporaneo e di alta qualità, presenta le ultime collezioni, prodotti innovativi e soluzioni di design, completati da una line-up di concetti creativi e installazioni, esperienze ed eventi di settore. Ricchissimo ed estremamente diversificato il programma, fra mostre, nuove realizzazioni, oltre 25 installazioni su larga scala, pop-up, conferenze, workshop, progetti ed esperienze di design innovativi, un mercato del fine settimana che raccoglie e vende al dettaglio il meglio dei prodotti artigianali locali, tra cui moda, gioielli, articoli per la casa, bellezza e altro ancora.  La Dubai Design Week (la cui partecipazione è gratuita) si rivolge non solo agli addetti al lavoro, ma a un pubblico trasversale di tutte le età, famiglie comprese, a cui dedica molteplici attività.

Il lato artistico di Dubai - La Dubai Design Week non può che essere lo spunto per andare alla scoperta del côté artistico di questa avveniristica città, che è straordinariamente stimolante anche da questo punto di vista. In continuo divenire, senza vincoli mentali all’immaginazione e alla progettazione, Dubai richiama da tempo artisti, designer, fotografi, galleristi, curatori di mostre e di musei da tutto il mondo. Le sue gallerie d’arte sono fra le più affermate a livello internazionale, i suoi musei futuristici nel concept e negli allestimenti, l’arte esce dai building e si diffonde per strada, fra monumentali installazioni di artisti di fama internazionale e murales. Ecco cosa non dovete assolutamente perdervi. 

Il Museo del Futuro e quello d’arte contemporanea - In Sheikh Zayed Road, la principale arteria stradale della città, il Museo del Futuro (MOFT), con la sua rilucente forma ellittica, è considerato tra i 14 musei più belli del mondo da National Geographic. Una vera meraviglia architettonica, progettato dall’architetto Shaun Killa, aperto nel febbraio 2022 e già diventato un’icona imperdibile dello skyline di Dubai. Se all’esterno incanta i visitatori con il suo design futuristico, al suo interno offre un viaggio unico tra le sfide che dovrà affrontare il mondo di domani. La facciata esterna presenta citazioni di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum in calligrafia araba, mentre le sale interne sono dedicate alle tematiche cruciali per il futuro, tra cui l'esplorazione spaziale, il cambiamento climatico, il progresso tecnologico e il benessere dell’uomo. Le tendenze dell'arte contemporanea sono raccontate al Jameel Arts Centre, il Museo d'arte contemporanea che ospita anche rassegne temporanee ed è una fucina di creatività. Situato nel Jaddaf Waterfront, è immerso in ampi spazi esterni e giardini, dove si trova lo Sculpture Park, una galleria all'aria aperta con fantastiche opere di artisti locali ed internazionali.

Alserkal Avenue - Design, mostre e creatività sono il timbro che caratterizza Alserkal Avenue, uno degli hub creativi più vivaci di Dubai. Questo che è uno dei quartieri artistici emergenti più amati della città, nasce dal recupero di una quarantina di grandi capannoni ed magazzini dell’ex area industriale di Al Quoz, dove hanno trovato posto gallerie d'arte contemporanea, studi di yoga e spinning, caffè, ristorantini altyernativi e food truck, negozi di design, arredamento, abbigliamento, accessori e lo storico Cinema Akil, che proietta film d'essai indipendenti. Con un’offerta culturale in continua evoluzione, è la meta dove far tappa assolutamente per chi ama perdersi alla ricerca di cose nuove e di ispirazione. Vi si trovano fra l’altro alcune delle più note gallerie d'arte di Dubai, tra cui la raffinata Firetti Contemporary Gallery  (CEO e fondatore l’italiana Mara Firetti), che rappresenta artisti affermati ed emergenti provenienti da tutto il mondo uniti dall’impegno nella sostenibilità e nelle questioni sociali, Leila Heller Gallery dove sono esposte le opere di artisti contemporanei provenienti da Medio Oriente, Asia Centrale, Sud-Est Asiatico e Turchia, la Custot Gallery, che rappresenta artisti moderni e contemporanei provenienti da Europa e Stati Uniti,  The Third Line, dedicata ad artisti contemporanei del Medio Oriente. Anche in altre zone della città si trovano interessanti gallerie d’arte: fra le ultime aperte, la Galleria Continua all’interno dell’iconico Burj Al Arab e la Gallerie Perrotin nel cuore del Dubai International Financial Centre.

I murales della 2nd December Street di Satwa - Quella dei murales è una tendenza che si sta sempre più affermando a Dubai, effervescente cantiere artistico en plein air. Murales si trovano in vari quartieri, anche nelle zone più decentrate e meno frequentate dai turisti. Un motivo in più per andarci. Fra tante realizzazioni, non si può che partire dalla 2nd December Street di Satwa, un'icona già di per sé. La gente del posto la chiama ancora familiarmente Dhiyafa Street, nonostante il suo nome sia stato cambiato ufficialmente nel 2011 per commemorare il 40° anniversario della Festa Nazionale. Ad una estremità della strada si trova la Union House, dove nel 1971 fu firmata la Costituzione che ha segnato la nascita degli Emirati Arabi Uniti come nazione, e all'altra ci si può tuffare in uno spaccato della vita quotidiana di Dubai in un quartiere vivace ed autentico, defilato rispetto al centro, dove si può fra l’altro gustare un ottimo e genino street food. Grazie a un'iniziativa chiamata Dubai Street Museum, la strada è anche una galleria a cielo aperto, con le facciate di molto edifici decorate da 16 monumentali murales realizzati da 12 artisti provenienti da tutto il mondo.

Jumeirah Beach Road - Gli spettacolari murales di 30 artisti locali e internazionali hanno riportato a nuova vita Jumeirah Beach Road, una delle strade più famose di Dubai. Vari i temi delle opere, che decorano anche muri e facciate dei vicoli trasversali. Predominano aspetti della vita della città, raccontati in modo realistico, a cui si alternano coloratissime e vitali opere astratte. Andare alla loro scoperta è una piccola e piacevole caccia al tesoro. E così ci si imbatte in opere raffiguranti bambini che giocano a giochi tradizionali o dhow arabi che navigano sul mare ma anche in meraviglie dell'astrattismo come il murales Bicycamel dell'artista barcellonese Riben Sanchez. Poco lontano, lungo la Jumeirah Beach Residences, una delle più note e frequentate promenade di Dubai a due passi dal mare con negozi, ristoranti, locali, spettacoli di artisti di strada ci si imbatte in alcuni originali dipinti in 3D che ricoprono edifici, angoli e persino scalinate. Grandi, audaci, coloratissimi, sono opera di artisti provenienti da tutto il mondo, che hanno lasciato la loro firma in questo famoso quartiere nel 2016, in occasione del festival artistico Dubai Canvas 3D. Tra i più spettacolari ci sono quello di una gigantesca aquila che vola in picchiata sul lato di un edificio e quello di cavalli al galoppo sul mare sotto un cielo di forme geometriche con i colori dell'arcobaleno.

Dubai frame - Architettura o opera d’arte? Ambedue le cose! Passato, presente e futuro di Dubai sono incorniciati dalla Dubai Frame, con la sua altezza, sta rapidamente diventando una delle attrazioni più famose della città sia per i turisti che per i locali. Al pari di strutture iconiche come Burj Khalifa e Burj Al Arab, grazie alla particolare ubicazione al centro dello Zabeel Park, la Dubai Frame regala ampie viste panoramiche della città. Alta 150 metri, larga 93 e con un ponte che collega le due torri, è una struttura unica nel suo genere. Simile alla cornice di un quadro, verso nord permette la vista sulla parte storica di Dubai, mentre verso sud offre uno squarcio mozzafiato sullo skyline della città moderna. La visita, oltre ad offrire un panorama a 360°, permette di abbracciare con lo sguardo passato, presente e futuro della città dalla terra al cielo.

Per maggiori informazioni: www.visitdubai.com

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri