30/1/2008

Viareggio nel segno del fair-play

Gesto di lealtà al torneo giovanile

Grande gesto di fair play al torneo di Viareggio. Protagonista il centravanti del Piacenza Simone Guerra: in un'azione di gioco contro la Reggina, un suo compagno si scontra con il portiere Saraò, che resta accasciato a terra. L'attaccante capisce subito la gravità dell'infortunio, e nonostante la porta sguarnita, calcia la palla in fallo laterale: immediati gli applausi dalla tribuna e le strette di mano degli avversari.

Alla faccia del 'terzo tempo' tanto acclamato nel calcio, finalmente un esempio di vero fair-play. Anche domenica sera, al termine del posticipo Livorno-Juventus, si è assistito al solito teatrino imposto dalla Lega Calcio, che più che figuracce non ha prodotto. Solito problema all'italiana dove c'è un'idea di fondo positiva, ma difficilmente applicabile. Lodevole al contrario l'iniziativa dell'Inter nel derby della Madonnina dello scorso dicembre, quando i giocatori si disposero due file all'ingresso in campo per accogliere con un caloroso applauso i 'cugini' rossoneri, neo campioni del mondo.

Per fortuna anche nel calcio ci sono le eccezioni e, curiosamente, alla ‘Coppa Carnevale’ di Viareggio, arrivano sempre dalla stessa squadra, il Piacenza: l'anno scorso fu Piccolo ad essere premiato per un nobile gesto contro il Parma. Quest'anno è la volta del biancorosso Guerra, che, contro la Reggina, trasforma un gol già fatto in una rimessa laterale, perchè preoccupato delle condizioni del portiere calabrese, rimasto a terra nel tentativo di fermarlo. Gli avversari stupiti stringono la mano a Guerra mentre dagli spalti piovono applausi, e anche l'estremo difensore Saraò, costretto ad uscire per un infortunio alla mano, fa i complimenti all'avversario.

L'episodio ricorda tantissimo quello di  del 18 dicembre del 2000 capitato a Paolo Di Canio: durante Everton-West Ham, l'attaccante blocca il pallone con le mani invece di insaccare in rete il gol-partita, perchè accortosi dell'infortunio del portiere avversario Paul Gerrard. Non appena si rese conto dell'accaduto, il pubblico del Goodison Park esplose in una standing ovation con Di Canio che verrà successivamente premiato con il premio Fair Play dell'anno e una lettera di encomio da parte della FIFA.