ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

10/7/2007

Ippica: W.Emblem rifiuta 10 cavalle

Non si accoppia. Si sospetta sia gay

Il mercato stalloniero è il fulcro economico del galoppo mondiale. War Emblem però, sarà anche vincitore di titoli importanti, ma in quanto a stallone lascia a desiderare. Il morello, infatti, in cinque anni di tentativi ha dimostrato disinteresse per l'altro sesso. Alla Shadai Farm, fattoria giapponese che ne detiene la proprietà, gli sono state messe di fronte ben 10 fattrici che lui ha snobbato. Il sospetto è che sia gay.

Di solito, quando un allevatore compra un giovane puledro, non solo investe una cifra con svariati zeri al seguito, non solo vorrebbe che crescendo diventasse un campione che stravinca tutto quello che c'è da vincere in giro, ma spera che diventi un autentico stallone. Ovvero che gli regali tanti eredi il più possibile somiglianti. Nel caso di War Emblem, questo sembra non essere possibile. Alla Shadai Farm, a dire il vero non sanno più a che santo rivolgersi: sono cinque anni che provano a far accoppiare quello che è considerato uno dei loro cavalli di punta dall'alto delle tante vittorie in carriera, ma lui poco e niente. Nel 2004, primo anno di monta, solo 4 nascite, l'anno successivo 40, ma fu una faticaccia. War Emblem, infatti, fu abbastanza schizzinoso nella scelta e gli venne "presentata" ogni volta una cavalla di taglia, colore e caratteristiche sempre diverse. Poi il crollo verticale negli ultimi due anni. Un calo del desiderio che ha portato a questi (terribili) risultati: 500 fattrici proposte, una sessantina montate e solo 46 ingravidate e nel galoppo è obbligatoria la monta naturale, della serie: se mi piaci ok, altrimenti niente da fare.

Un dato imbarazzante, ancora di più se si pensa al costo di queste operazioni. Ogni cavallo ha un tasso di monta e quello di War Emblem è di 70mila dollari a prestazione ed è per questo che appare giustificata la testardaggine che alla Shadai ci stanno mettendo per far fare figli al loro morello. Invece niente, War Emblem preferisce trotterellare per i campi e fregarsene altamente del giro di femmine che gli viene proposto di volta in volta e la molla, nella testa degli allevatori è scattata: sarà mica gay?

A dire il vero, nessuno ha avuto il coraggio di fare la controprova e quindi per ora nessun incontro con altri maschi della fattoria, ma un ultimo dispereato tentativo si. A fine maggio gli uomini della Shadai hanno provato a mettergli di fronte ben dieci fattrici in calore ognuna con caratteristiche differenti: belle con criniere al vento e profumi eccitanti, con la speranza che almeno una venisse scelta: niente, nisba, War Emblem si è girato dall'altra parte lasciando di stucco tutti e tutte.

Alla fine c'ha pensato il suo amico Deep Impact, altro cavallo di proprietà della Shadai Farm, che ha chiuso la sua prima annata con ben 230 monte. Lui si che è uno stallone vero, ma ovviamente, non lo dite a War Emblem.