ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

6/3/2007

Impresa a Lione, Roma nella storia

Totti e Mancini decisivi, finisce 2-0

Nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League riesce l'impresa alla Roma in terra di Francia. I giallorossi sconfiggono, allo Stade de Gerland, il Lione con il secco punteggio di 2-0. Succede tutto nel primo tempo: al 22' Totti sfrutta un cross perfetto dalla sinistra di Tonetto per battere Coupet di testa. Al 44' è Mancini a chiudere i conti con un'azione personale conclusa con un potente sinistro in rete.

LA PARTITA
Che sarebbe andata incontro ad una terra inesplorata in Champions League, che davanti a sè avrebbe incontrato un destino ignoto la Roma lo sapeva, "Hic sunt leones", scrivevano gli antichi romani per identificare le lande sconosciute, ma i leoni hanno trovato sulla propria strada domatori implacabili, cinici e spietati che hanno addomesticato la temuta belva della vigilia. Due a zero è un risultato che non lascia troppi margini di discussione confezionato attraverso due gemme che impreziosiscono la storia della Roma proiettandola per la prima volta, da quando esiste la Champions, ai quarti di finale. Una gara iniziata con il Lione arrembante e padrone del gioco attraverso un possesso di palla fine a se stesso e sterile in prossimità della porta giallorossa. Merito di una difesa accorta, con Chivu e Mexes a presidiare la zona centrale che ha sofferto, in avvio, le scorribande sulla sinistra di Malouda capace di mettere in più di una circostanza in difficoltà un Cassetti che solo a gara iniziata ha preso le misure al forte esterno francese. Non è bastato, tuttavia, alla formazione di Houllier l'apparente dinamismo, ben presto scemato sotto l'attenta guardia di Pizarro e De Rossi, pronti a recuperare palla e a lanciare il contropiede. Il piedino di Juninho non ha fatto la differenza e i pericoli del brasiliano, come di consueto, sono arrivati dai velenosi servizi su calcio piazzato per i compagni, ma nulla di più. La testa di Govou e quella di Squillaci hanno solo in parte impensierito Doni nella prima parte di gara, mentre micidiali sono state le ripartenze giallorosse dalle quali sono nati entrambi i gol. Tonetto ha mostrato ancora una volta di essere un cursore di tutto rispetto pennellando un assist al bacio per la testa di Totti che, in ottemperanza alla nuova veste di bomber implacabile vestita in questa stagione, non ha sbagliato. Accusato il colpo il Lione ha mostrato il fianco e Mancini, ai margini del gioco fino al 44' come il significato del suo nome (mansinho=mansueto) imporrebbe, si è svegliato calandosi nelle vesti di funambolo ammaliatore capace di stordire con una serie infinita di dribbling Reveillere e scaraventare un sinistro potentissimo all'incrocio dei pali.

(afp)

Gli ingressi di Kallstrom e Wiltord su sponda francese hanno reso sì la formazione di Houllier più pericolosa ma un Doni in serata di grazia ha puntualmente sventato le insidiosissime conclusioni dei due. La Roma è stata capace di gestire un vantaggio da grande squadra rischiando poco sulla pressione lionese, a metà ripresa in campo con quattro punte, che non ha scardinato l'attenta retroguardia giallorossa. La gestione del gioco da parte della Roma ha leggittimato un risultato guadagnato con umiltà e classe, siglando un passaggio di turno storico tale da apporre un sigillo su un ammutolito Stade de Gerland, "Hic sunt Romanos".

GOL, OCCASIONI E MOMENTI CLOU
4' LIO Tiro di Juninho Doni non blocca poi Fred manda a lato
6' ROM Gol annullato a De Rossi per una spinta molto dubbia in area di Totti
10' LIO Squillaci gira di testa ma Doni blocca facilmente
11' LIO Diarra tocca di testa su calcio piazzato di Juninho e manda a lato
16' LIO Govou colpisce di testa e manda di un soffio sopra la traversa
19' LIO Ancora Juninho impensierisce Doni su calcio piazzato con la sfera che termina in angolo
22' ROM Tonetto s'invola sulla sinistra e pennella per la testa di Totti che non ha difficoltà a battere Coupet
27' LIO
Tiago prova la zuccata ma ancora una volta la sfera termina alta
29' LIO Malouda si gira ma ciabatta il tiro facile preda di Doni
31' LIO Cross di Malouda Fred non riesce a controllare e Doni si avventa sulla palla
34' ROM Perrotta lanciato a rete viene fermato per un inesistente fuorigioco
36' ROM Mancini si libera e rientra sul destro calciando fortissimo ma a lato
38' LIO Ancora Govou schiaccia di testa debolmente e fuori
39' LIO Fred lascia partire un destro che De Rossi sporca in angolo
39' LIO Sull'angolo mischia furibonda in area ma Doni riesce a fare sua la sfera
44' ROM Mancini punta Reveillere e lo mette a sedere con un triplo doppio passo e scaraventa in rete un destro potentissimo

49' ROM Taddei entra in area e prova il tiro da posizione angolatissima con la palla che termina a lato
50' LIO Wiltord lanciato a rete cerca di superare di punta Doni ma il brasliano devia in angolo
51' LIO Tiago calcia a colpo sicuro ma Doni è straordinario e vola a deviare
60' LIO Kallstrom prova da fuori area ma ancora Doni si supera e blocca in due tempi
63' LIO Kallstrom mette in mezzo per Malouda che da due passi non aggancia
72' ROM Contropiede giallorosso con Mancini che non riesce a servire Pizarro al centro dell'area di rigore
75' LIO Benzema prova in diagonale ma la palla sfiora il palo alla destra di Doni
79' ROM Fred si rende protagonista di un gesto vergognoso colpendo a gioco fermo Chivu con una gomitata
84' LIO Juninho prova il destro a giro che finisce largo

IL TABELLINO

Lione-Roma 0-2

LIONE (4-3-3)
- 1 Coupet; 12 Reveillere (70' Benzema), 3 Cris, 29 Squillaci, 20 Abidal; 21 Tiago, 15 Diarra (46' Kallstrom), 8 Juninho; 14 Govou (46' Wiltord), 11 Fred, 10 Malouda.
Allenatore: Houllier.
ROMA (4-2-3-1) - 32 Doni; 77 Cassetti, 5 Mexes, 13 Chivu, 22 Tonetto; 16 De Rossi, 7 Pizarro; 11 Taddei, 20 Perrotta, 30 Mancini (89' Faty) 10 Totti.
Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Manuel Mejuto Gonzalez (Spagna).
Note: Ammoniti Tiago, Cris e Kallstrom (L), Perrotta e Pizarro (R)
Marcatori: 22' Totti, 22' Mancini