FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

GTA 6 potrebbe arrivare nel 2020 come titolo di lancio di PlayStation 5

Nuove indiscrezioni vorrebbero il debutto del nuovo episodio in concomitanza con lʼarrivo delle console di nuova generazione

GTA 6 potrebbe arrivare nel 2020 come titolo di lancio di PlayStation 5

In previsione del possibile evento di presentazione di PlayStation 5, che si mormora possa avvenire tra i mesi di maggio e giugno, continuano a susseguirsi numerose indiscrezioni su quelli che saranno i possibili giochi di lancio per la nuova console ammiraglia di Sony.

Tra i prodotti menzionati più spesso nelle voci di corridoio c'è anche l'immancabile GTA 6, sesto capitolo della saga Grand Theft Auto, che stando alle ultime voci apparse su Pastebin sarebbe in arrivo entro la fine del 2020 come titolo di lancio di PS5.

Le voci, assolutamente non confermate, proverrebbero da un presunto sviluppatore europeo che sta attualmente lavorando a un titolo di lancio di PS5. Lo sviluppatore sostiene che GTA 6 sarà tra i giochi in arrivo su PlayStation 5 al lancio globale della console, apparentemente previsto per novembre 2020, e sarà distribuito in esclusiva temporale con un mese d'anticipo rispetto alla versione per Xbox Scarlett.

Sempre stando alle indiscrezioni, la maggiore potenza della nuova generazione di console permetterebbe a Rockstar Games di offrire ben due città completamente esplorabili: la prima ispirata a Miami, la seconda a New York. Tradotto nel linguaggio di GTA, vorrebbe dire che il nuovo episodio potrebbe includere sia Vice City (la Miami vista in GTA: Vice City) che Liberty City (la riproduzione virtuale di New York già vista in tanti episodi della saga, tra cui GTA IV).

Tuttavia, per quanto le ipotesi succitate siano affascinanti, è altamente improbabile che Rockstar Games sia in grado di lanciare un prodotto così mastodontico a soli due anni dall'uscita di Red Dead Redemption 2. Il western realizzato dalla software house, che solo nelle scorse ore ha vinto il premio com Gioco dell'Anno agli Italian Video Game Awards 2019, ha richiesto così tante risorse e l'attenzione di tutti gli sviluppatori della casa irlandese che difficilmente Rockstar riuscirà a completare un altro progetto del genere con 24 mesi di lavorazione.

L'unico caso simile all'interno del team di sviluppo è quello del primo Red Dead Redemption, pubblicato nel 2010 a distanza di due anni dal lancio di GTA IV (lanciato, appunto, nel 2008), ma erano decisamente altri tempi: in quell'occasione, Rockstar aveva diviso i compiti affidando allo studio di San Diego lo sviluppo dell'open-world western e a Rockstar North quello dell'episodio newyorkese di Grand Theft Auto. Nel caso di Red Dead Redemption 2, come già citato in precedenza, il team di sviluppo ha investito tutte le proprie risorse nel completamento del progetto, e sembra altamente improbabile che gli sviluppatori abbiano il tempo necessario per finalizzare un gioco così atteso in un periodo così breve.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali