FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cinque buoni motivi per leggere le fiabe ai bambini

La favola raccontata dai genitori è un toccasana per la crescita serena dei più piccoli: scopri i tanti benefici di questa sana abitudine

Cinque buoni motivi per leggere le fiabe ai bambini

Tra i regali più belli che una mamma e un papà possano offrire ai figli spicca sicuramente la lettura delle fiabe. Che si tratti di favole d'autore o di racconti inventati al momento poco importa, i benefici che derivano da questa abitudine sono, infatti, talmente numerosi e tangibili da non temere il confronto con altre forme di intrattenimento. I bimbi imparano prima a leggere, si formano un bagaglio semantico di tutto rispetto, apprendono comportamenti di vita corretti, sperimentano le paure e le superano, condividono emozioni e intimità con i genitori.

Un aiuto per imparare a leggere - I bambini che ascoltano la lettura delle fiabe imparano a leggere con più facilità, questo perché si sintonizzano meglio sulla pronuncia dei vocaboli e sull'intonazione corretta. Anche se si hanno figli molto piccoli è importante non sottovalutare comunque l'importanza di questa abitudine. I bambini di pochi mesi traggono, infatti, uguale giovamento dalla voce di mamma o papà che ripete un suono, una parola, una melodia: l'effetto per loro è anti-ansia e rassicurante.

Cibo per la fantasia - L'ascolto di un racconto per i bambini significa essere catapultati nella loro dimensione più naturale, e cui hanno diritto per “status”, ovvero l'immaginazione. Una dimensione in cui convivono personaggi fantastici, luoghi incantati o misteriosi, animali che possono parlare e persone in grado di trasformarsi o spostare oggetti inanimati. Non bisogna aver timore che i figli crescano immaginando, ancora di più se sono già grandicelli. La separazione tra realtà e finzione si farà viva da sé, con i tempi naturali più giusti, quindi è importante continuare a raccontare le fiabe ai bambini, anche quando ci sembrano troppo grandi.

Momento di intimità - La favola serale, prima della nanna, rappresenta non soltanto un dolce trasporto verso l'addormentamento ma anche un momento di profonda intimità con mamma o papà. Il suono della voce del genitore, la sua disponibilità, la calma e le carezze sono un insieme di coccole fondamentali per migliorare la connessione tra genitori e figli nonché l'autostima di questi ultimi. No al tablet o alla tv prima di andare a dormire: ciò di cui hanno bisogno i bambini, per crescere sereni e sani, è il contatto umano.

Insegnamento di vita - Le fiabe, con la loro morale e le dinamiche relazionali, costituiscono veri e propri insegnamenti di vita. Tant'è che, anche a scuola, la favola è presa ad esempio come luogo immaginario di metafore riguardanti il vivere reale. L'insegnamento tratto da un racconto, però, non andrebbe mai spiegato al bambino, per essere appreso correttamente e custodito dovrebbe infatti essere recepito in modo del tutto naturale. Inoltre, può accadere che per alcuni bimbi una fiaba abbia un significato completamente differente rispetto a quello “tradizionale”: in questi casi, sarà bellissimo e istruttivo porsi in ascolto del bambino e invertire, così, i ruoli.

Conoscere la propria famiglia - Un'alternativa alla favola classica è raccontare ai figli qualche aneddoto o curiosità sulla storia della propria famiglia. I bambini adorano i racconti di vita vissuta, soprattutto se tra gli avventurosi protagonisti figurano i genitori o, ancora meglio, nonni e bisnonni. Immaginazione e legame affettivo viaggiano, qui, di pari passo: l'unico neo è che di solito nei bimbi, di fronte a questo tipo di racconto, si genera una dolce dipendenza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali