FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Primavera: ecco quel che serve per esibire un viso giovane e fresco

Ripartire in bellezza si può, anche dopo il lungo periodo di limitazioni: avere un aspetto da istagrammare non è un miraggio anche dopo i 30

Istockphoto

Pronti per uscire e riprendersi qualche sana rivincita dopo i lunghi mesi passati in casa: con l’estate alle porte e la tintarella dietro l’angolo, prendersi cura della pelle è un ottimo investimento e farlo adesso sarà vincente per mantenerci giovani e belle anche in futuro. Abitudini corrette e trattamenti adeguati sono quel che serve per combattere efficacemente il naturale e - purtroppo - inesorabile processo di invecchiamento.

Anche se passati i trent’anni non dobbiamo più affrontare i problemi che affliggono i teenagers, quali l'orribile acne per esempio, che ci hanno costretto a porre grande attenzione alla buona salute della nostra pelle, siamo tuttavia nella fase della vita in cui pensare al futuro è doveroso e le attenzioni da dedicare al nostro viso diventano indispensabili per garantire il rinnovamento cellulare e allontanare il progressivo processo ossidativo.

 

Rughe, compagne di vita: i segni sul volto, i solchi che compaiono col passare del tempo, per alcuni sono la testimonianza dell’esperienza e della saggezza acquisite con l’età, per altri costituiscono inestetismi da contrastare. La nostra epidermide è estremamente elastica, tuttavia man mano che l’età avanza luminosità, tonicità e compattezza diminuiscono favorendo la comparsa delle rughe. Un processo di invecchiamento cutaneo che inizia già verso i 25 anni, ragione per la quale è fondamentale la prevenzione: con qualche astuzia possiamo avere un aspetto giovane e fresco a lungo, anche sotto l’ombrellone.

 

Punta su cibi sani: ancor prima dei trent’anni dunque la pelle inizia il suo lento processo di invecchiamento, anche in mancanza di particolari stress. Mitigare l’intensità e gli effetti di questo processo è possibile non solo grazie a cosmetici e trattamenti, ma anche e soprattutto a uno stile di vita sano e ad una alimentazione corretta. Per una idratazione ottimale, l’ideale per l’epidermide è una dieta ricca di verdura e frutta, di prodotti freschi, di cereali integrali, tisane e di tantissima acqua. 

 

Scegli uno stile di vita corretto: una pelle tonica e luminosa è il sogno di tutte, ma per averla occorre avere qualche accortezza. Tenuto conto che l’epidermide risente dello stress del nostro stile di vita, oltre ad una alimentazione corretta bisogna affiancare trattamenti specifici idratanti e riequilibranti. Dormire poco, lavorare tanto, concedersi un drink non sono particolarmente indicati se desideriamo avere un viso bello e luminoso da condividere sui social. Tra gli acerrimi nemici di un aspetto splendente, alcool, fumo, cibi fritti, eccesso di zuccheri e poco movimento; semaforo verde, al contrario, per spremute o succhi, camminate all'aria aperta per ossigenare i polmoni e l’epidermide, e sì anche a qualche risata con gli amici, sempre terapeutica.

 

Non essere pigra: dai trent'anni in poi l’indolenza non è ammessa se si parla di cura della pelle. Essere costanti nel prendersi cura del proprio viso, prevenendo la formazione di radicali liberi, è fondamentale fin da subito, anche se può sembrare eccessivo. Quando i trattamenti sono costanti nel tempo e si comincia a farli fin da giovani, i risultati non stentano certo a farsi vedere: la soddisfazione si avrà a posteriori, quando a partire dai temutissimi 40 anni le rughe diventeranno decisamente più evidenti. Non solo: studi recenti hanno dimostrato come, tenendo ben attivo il sistema immunitario epidermico, questo agisca efficacemente da barriera contro stress e attacchi di agenti esterni. Puntiamo quindi senza esitazione su specifici prodotti antietà associandoli quanto più possibile agli antiossidanti naturali.

 

Fai attenzione al sole: dopo tanto stare in casa, non vediamo l’ora di stenderci al sole e ritrovare quel bel colorito ambrato che ci piace tanto. Bisogna però essere estremamente prudenti, perché il sole può diventare super dannoso quando ci si espone troppo e senza adeguate protezioni. Se l’abbronzatura è il nostro obiettivo, facciamo attenzione: evitiamo di stare a lungo sotto il sole, preferiamo le esposizioni nelle ore meno calde della giornata e difendiamo sempre la pelle con un fattore protettivo elevato. Con queste piccole astuzie potremo, tra le altre cose, contrastare l’accumulo di melanina responsabile delle antiestetiche macchie dermiche e prevenire danni cutanei importanti. Ricordiamo che l’azione combinata di raggi UVA, UVB e infrarossi su una pelle non protetta, a lungo andare può creare effetti altamente dannosi, come una notevole produzione di radicali liberi, responsabili di alterazioni a carico del DNA, fino alla mutazione genetica con conseguente formazione del cancro cutaneo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali