La dieta delle vitamine elisir di giovinezza e salute

Consumare frutta e verdura aumenta il benessere dell'organismo, protegge dai malanni e combatte stress e stanchezza cronica

- Una dieta ricca di vitamine apporta il giusto nutrimento al corpo e contribuisce a una sensazione di energia, forza e benessere a livello psicofisico. Carote, ortaggi a foglia verde, frutta secca insieme a ingredienti tipici per condire, quali aglio e cipolla, tengono lontano i malanni e costituiscono un concentrato di pura vitalità, ideale per l'organismo.

    Per attivare il metabolismo c'è bisogno di fare il pieno di minerali e vitamine. Non è necessario diventare vegetariani per beneficiare dei vantaggi di frutta e verdura, tuttavia aumentare i cibi ricchi di nutrienti fondamentali aiuta a seguire una dieta sana e combatte l'invecchiamento.

    Secondo i ricercatori della McMaster University di Hamilton in Canada non dovremmo mai fare a meno di alcuni elementi, fra cui vitamina C e vitamina D oltre a magnesio, omega 3 e potassio. La vitamina D si può trovare nel pesce come il merluzzo, il potassio è presente invece in pomodori, aglio, ginseng, mandorle (ricche anche di vitamina E), carote (importanti per la vitamina A e il betacarotene) e spinaci (preziosi per l'acido folico.

    Grazie a questo cocktail a tutta salute è possibile migliorare la funzionalità cardiocircolatoria e combattere le malattie neurodegenerative, riducendo i radicali liberi implicati nel processo di invecchiamento. Gli omega 3 hanno un ruolo cruciale per la funzionalità celebrale: diverse analisi hanno dimostrato l'importanza del pesce nella dieta alimentare delle future madri così come la frutta secca che contiene vitamina B e E, e per questo costituisce uno snack salutare da tenere sempre in borsa.

    Vuoi tenere sotto controllo le calorie? Macina mandorle, noci, pistacchi, arachidi e nocciole in pezzi grossi, poi aggiungine un cucchiaino o due allo yogurt: una merenda energetica o un dessert con cui toglierti la voglia di dolce senza giocare un brutto colpo alla linea.

    Il processo di tostatura aumenta i processi ossidativi e diminuisce la qualità dei nutrienti, per questo sarebbe preferibile consumare frutta secca non tostata. Attenzione anche alla frutta e verdura fresche: sceglile di stagione e controlla sempre l'origine. Informarsi sulle aree di coltivazione e i metodi utilizzati è fondamentale.

    Se trovi difficile integrare frutta e verdura alla tua dieta parti dalla colazione. Frullati e centrifughe scelte abbinando elementi diversi possono creare mix coloratissimi e ricchi di sapore per un buon giorno scattante e all'insegna dell'allegria. In pausa pranzo l'insalata aiuta la dieta, ma solo se eviti di aggiungere quantità eccessive di condimenti, salse e latticini, altrimenti rischia di avere una percentuale calorica superiore a un piatto di pasta.

    Alla solita insalata aggiungi piuttosto pezzi di frutta (ottima la mela), una manciata di noci, mandorle o nocciole, oltre a verdure come peperoni, carote e zucchine tagliate alla julienne, ravanelli, pomodori e cipolla, depurativa e fonte di vitamina B1, B6, C e K. Un piatto votato alla semplicità, quando viene preparato con gli elementi giusti, costituisce un autentico elisir di giovinezza in grado di proteggere la salute e aumentare la vitalità.

    TAG:
    Dieta delle vitamine
    Dieta
    Cibi
    Salute
    Vitamine
    Cibi salutari