Calorie: sei sicura di saperle contare?

Ne assumiamo anche 500 più di quanto ci rendiamo conto

- La primavera ci invita a rimetterci in forma e abbiamo deciso di seguire una dieta. Anche se ci sembra di mangiare poco, l'ago della bilancia non ci dà ragione e resta immobile senza segnare alcun progresso. Come mai? Se il regime che stiamo seguendo è un "fai da te" in cui ci proponiamo semplicemente di mangiare un po' meno, forse non siamo così abili nel percepire la quantità di calorie che mettiamo quotidianamente nel piatto.

Calorie: sei sicura di saperle contare?

Uno studio statunitense, condotto dal Dipartimento di Nutrizione dell'Università di Harvard, in effetti, ha stabilito ci lasciamo facilmente ingannare in questa delicata conta. Lo studio ha preso in considerazione quasi 4000 persone, tra adulti e adolescenti e ha scoperto che uno su ha sottovalutato l'apporto calorico dei propri pasti, con uno scarto di addirittura 500 calorie. Per aiutarci a capire quanto "pesino" sulla bilancia i diversi alimenti che consumiamo ogni giorno, anche senza impazzire tra calcoli e bilancia, gli esperti di Melarossa.it, il sito di alimentazione e diete personalizzate a cura della S.I.S.A., la Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione, passano in rassegna 10 alimenti di uso comune e calcolano per noi il loro apporto calorico, per aiutarci ad essere consapevoli e informati quando ci mettiamo a tavola.

1 – Pane – E' un alimenti ricco di glucidi complessi e si presta a sostituire la pasta. Si può consumare, ma senza esagerare: meglio imparare a prepararlo in casa. Una fetta di pane da 20 gr: contiene 55 calorie; una di pane integrale ne ha 46, mentre una rosetta media da 90 gr arriva a 242.
2 - Pasta e cereali - Sono indispensabili al nostro equilibrio alimentare: si possono consumere quotidianamente. Cento grammi di pasta di semola hanno 350 cal: altrettanta pasta fresca ne ha 265; lo stesso peso di riso bianco ne conta 362 cal; il riso basmati ne ha 341 e il couscous 356 cal, sempre per 100 gr

Calorie: sei sicura di saperle contare?

3 - Brioche e dolci da colazione – Un cornetto semplice, da 40 grammi, contiene circa 160 cal. Quasi lo stesso di una fetta di ciambellone allo yogurt, che ne conta 165. Sono piccoli sfizi che ci si può concedere con una certa parsimonia, non più di una volta a settimana: oltre ad essere ricchi di calorie, contengono molti grassi. A colazione, meglio consumare frutta, yogurt, cereali o pane tostato.
4 - Verdure – Crude o cotte, vanno consumate tutti i giorni. Il loro basso contenuto calorico le rende perfette come contorno, ma anche come spuntino spezza fame e per fare il pieno di vitamine, fibre e sali minerali. L'importante è fare attenzione ai condimenti e usare cautela con l'avocado, che contiene ben 250 calorie ogni 100 grammi. Le carote ne hanno invece solo 35: i cetrioli: 15; Le melanzane: 18; le zucchine 13 e i pomodori 19.
5 – Frutta – Va consumata in ogni varietà, anche tutti i giorni, facendo però attenzione allo zucchero che contiene. Da evitare, invece, la frutta sciroppata. Per cento grammi di frutto, la mela contiene 52 calorie, la pera 58; la banana 70; le arance 34; i pompelmi: 32; il kiwi 40.
6 - Carne di maiale – E' un alimento sano, anche se contiene una certa quantità di grassi. Ce la possiamo concedere una volta a settimana, ma occorre essere attenti ai condimenti con cui la mettiamo nel piatto. Una bistecca di maiale da 100 grammi contiene 157 cal
7 - Carne bianca – E' una fonte importante di proteine: cucinata senza grassi è un'ottima alleata di chi è a dieta. Meglio però non mangiarla tutti i giorni e ricordarsi di togliere la pelle alla carne di pollo al forno. 100 grammi di coscia di pollo hanno 130 calorie; la stessa quantità di tacchino ne ha 120, mentre il coniglio 137 .

Calorie: sei sicura di saperle contare?

8 - Salumi – Possono essere consumati anche da chi è a dieta, a patto di limitarsi a quelli magri, come il prosciutto crudo e cotto o la bresaola. Una fetta da 20 gr. di prosciutto cotto: ha 43 calorie; una di prosciutto crudo ne ha 44, una di bresaola da 10 gr ne ha 15. 
9 - Frutti di mare e pesce - I pesci sono un'ottima fonte di proteine e, anche le varietà considerate "grasse" sono ricche di grassi "buoni" . Vanno consumenti almeno tre volte a settimana, per le loro proprietà. Sempre per 100 grammi di alimento i gamberi forniscono 80 cal; il pesce spada: 118; le cozze 58: il tonno 158; il salmone fresco: 170; la sogliola: 85.
10 – Formaggio –
E' un altro alimento importante perché ottima fonte di calcio. Meglio preferire il parmigiano reggiano e i formaggi magri, prestando sempre attenzione alle quantità. Ad esempio, 100 gr. di caciottina fresca hanno 263 cal; la ricotta di capra ne ha 178; quella vaccina 146; la mozzarella di bufala 288, lo stracchino 300; un cucchiaio di parmigiano grattugiato: 56.
11 - Latte e yogurt – Anch'essi sono ottima fonte di calcio, proteine e sali minerali, per cui un bicchiere di latte o un vasetto di yogurt da 125 ml. si possono consumare anche tutti i giorni, meglio se scremati. 100 grammi di latte scremato contengono 32 calorie, mentre un vasetto di yogurt magro alla frutta ne ha 66.
12 - Olio extravergine di oliva – E' in assoluto il miglior condimento sia a crudo che per cucinare. Le sue proprietà nobili aiutano a prevenire molte malattie e a controllare il colesterolo. Attenzione però alle quantità: misuriamolo con un cucchiaio prima di versarlo nel piatto. Un cucchiaio da minestra contiene 90 calorie.

TAG:
Calorie
Dieta
Alimentazione