FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Allenamento "fai da te": qualche errore da evitare

La guida di un allenatore è sempre consigliabile; in sua assenza ecco qualche accortezza da mettere sempre in atto

Allenamento "fai da te": qualche errore da evitare

Addominali, pesetti, una corsa in città: l'estate si avvicina e chi ha poco tempo per andare in palestra se la cava come meglio può. Fin qui niente di male: tutto è preferibile alla pigrizia. Attenzione però: ci sono sforzi del tutto inutili e addirittura controproducenti. Ecco gli errori più comuni e le strategie corrette da mettere in pratica per un allenamento sicuro.

Una lunga giornata di lavoro, lo stress del traffico, le distanze: sono tante le scuse dietro cui ci nascondiamo per non andare in palestra regolarmente. Eppure questa è la via migliore, per un'attività sportiva periodica ma frequente, sorvegliata e sicura. E allora, per non vedere glutei e seni che si ammosciano, fianchi che si allargano o gambe poco toniche non ci resta che fare da soli, armandoci di bottiglie d'acqua da utilizzare come pesi e di pantaloncini per una corsa in città. Senza renderci conto che questi esercizi possono anche fare più male che bene.

Errore n. 1 - MEGA SESSIONI DI ALLENAMENTO - Venti minuti di addominali e passa la paura: siamo portati a pensarla così, ma in realtà dobbiamo ricordarci che l'esercizio deve essere fatto con gradualità e senza mai esagerare. Altro equivoco: non basta una sessione di un'ora a settimana, perché il corpo, il cuore e il metabolismo devono abituarsi allo sforzo. In caso contrario si rischia un affanno inutile, al termine del quale ci troviamo privi di energia e più portati a ricorrere a un dose extra i zucchero. E ritrovarsi così punto a capo.

Errore n. 2 - UNA CORSA IN CITTÀ – In materia di corsa ci sono diverse accortezze da mettere in pratica. "Mai mettersi a correre dopo un pasto abbondante; meglio una passeggiata su percorso pianeggiante. Quando si corre, meglio farlo su un prato e non sull'asfalto, sulla sabbia o su terreni sconnessi. Occorre essere seguiti da personale specializzato e mai improvvisato, laureato e pronto a trattare diversi profili. Utilizzate anche le cinture apposite" - spiega il Prof. Pier Vittorio Nardi, Presidente dell'Associazione Chirurgia Italiana Spinale Mininvasiva e Robotica (CISMeR). Si potrebbero rischiare, infatti, non soltanto dolori alla schiena, ma anche vere e proprie ernie discali. Fatevi insegnare a correre da un allenatore specifico. E non è una battuta!

Errore n. 3 - LE BOTTIGLIE NON SOLTANTO PER I PESI - Ben vengano tutti gli esercizi in cui si utilizzano pesi e pesetti. In mancanza degli attrezzi veri e propri vanno benissimo anche le bottiglie d'acqua. Attenzione però: si alle bottiglie vere e proprie, no invece a tutti i recipienti che non hanno una forma simmetrica, ad esempio quelli dei detersivi, che hanno una maniglia sul lato. Una bottiglia d'acqua, invece, magari bella grande, usatela per bere, e tanto. Non dimenticate di fare, infine, uno snack a base di frutta una o due ore prima l'allenamento. Perché va bene voler perdere peso, ma bisogna farlo con intelligenza.


A cura della redazione "Bella più di prima"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali