FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

San Valentino: gli errori da evitare nel giorno degli innamorati

Anche i momenti più romantici sono cosparsi di insidie insospettate: ecco un promemoria in dieci punti

Ci siamo: la giornata degli innamorati è arrivata. Se abbiamo fatto le cose per bene, i preparativi dovrebbero essere a buon punto: la cena prenotata, il dono alla persona del cuore incartato e a portata di mano, il look stato deciso e testato davanti allo specchio. Non resta che rilassarsi e godersi la serata, ma senza dimenticare qualche regoletta d’oro per evitare gaffes e gesti scortesi in una serata che deve invece essere perfetta. Ecco allora dieci errori da non commettere nel giorno di San Valentino.  

1 Dimenticarsene – Anche se San Valentino è una festa che non amiamo, dimenticarsene del tutto è sbagliato (se poi il nostro lui o lei resta deluso, sono guai seri!). Il 14 febbraio sarà anche una montatura di marketing, ma l’amore non lo è: riserviamogli almeno un augurio, un gesto di tenerezza, un abbraccio e un bacio, una parola d’amore. E se siamo allergici alle date e alle ricorrenze, ci sono alert, promemoria elettronici e mille mezzi tecnologici che ci segnalano la data e ci impediscono di dimenticarla. Quindi, niente scuse.


2 Sbagliare il look – Per una serata a due occorre il look giusto, adeguato al luogo in cui scegliamo di recarci. Il dress code è comunque sempre regolato dal buon gusto: occorre essere ben vestiti, ma non in pompa magna, a meno che non dobbiamo recarci in un locale di gran lusso. Non va bene neppure essere troppo dimessi, anche se si cena a casa, o troppo sexy e aggressive, negli abiti e nel make up. Sì invece a un po’ di civetteria e, perché no, a un tocco malizioso e seduttivo. Sempre senza esagerare e se è nelle nostre corde.. 


3 Il regalo – Potremmo versare fiumi di inchiostro in proposito, ma ci limitiamo a suggerire di evitare i doni tropo standardizzati e preconfezionati, qualunque sia l’oggetto scelto. Se sappiamo che il nostro lui o lei ha un desiderio e se il budget lo permette, puntiamo su quello, altrimenti regoliamoci come per un compleanno o per un’altra ricorrenza. Al limite, per lei è sempre perfetta la classica rosa rossa, ma accompagnata da un biglietto scritto con il cuore. E per lui, basta un piccolo oggetto, magari fatto con le nostre mani. 


4 Dimenticare il bon ton a tavola – Le buone maniere sono fondamentali e non vanno mai dimenticate. No alle chiacchiere a voce troppo alta, alle discussioni con il cameriere, alle critiche al cibo servito. La serata di San Valentino non è quella giusta per provare un nuovo ristorante: meglio andare sul sicuro, magari scegliendo un locale che abbia un significato per entrambi. 


5 Dividere il conto – Non è la serata giusta per mostrarsi avari o troppo indipendenti: anche se siamo femministe convinte e lui non naviga nell’oro, nella sera di San Valentino si rispettano le regole della cavalleria: il conto lo paga lui. E se il budget è tiranno, scegliamo un locale meno costoso, purché sia accogliente e piacevole, oppure ceniamo a casa, magari cucinando a quattro mani. 


6 Usare il telefonino - Per una sera spegniamo il cellulare. Niente messaggi, chat, post: concentriamoci solo sulla persona amata. E se proprio non possiamo farne a meno e tutti e due i partner sono d’accordo, a fine serata possiamo condividere con gli amici una foto a due. Una sola, però: meglio conservare la nostra intimità e un po’ di mistero.  


7 Dimenticare la spontaneità – Inutile tentare di mostrarci per quello che non siamo. Non cerchiamo di mostrarci troppo sexy se la nostra natura è timida e riservata, o troppo intellettuali se siamo persone semplici. Limitiamoci ad essere noi stessi, cercando però di valorizzare i nostri punti di forza e mostrandoci sotto la luce migliore. Le bugie, tra l’altro, vengono smascherate al secondo appuntamento (massimo al terzo), per cui tanto vale risparmiarci la fatica. 


8 Attenti alla conversazione -Specie se la love story è cominciata da poco e ancora non conosciamo a fondo il nostro partner, facciamo attenzione a quello che diciamo. Bastano un lapsus o una frase sbagliata, magari con la complicità di un drink di troppo, per mandare a gambe all’aria una bella serata. Quindi, prima di aprire bocca, controlliamo che il cervello sia ben collegato!


9 Sottovalutare la musica – Se ceniamo a casa, la colonna sonora è fondamentale per creare l’atmosfera. Pensiamoci per tempo, con una play list che includa i gusti di entrambi e magari qualche brano di atmosfera che possa diventare la nostra “canzone speciale”. 


10 Oggetti del passato – Sembra stupido, ma evitiamo di indossare accessori o gioielli risalenti a un amore precedente. Anche se siamo affezionati a quell’oggetto e lo indossiamo abitualmente, per una volta lasciamolo a casa: la domanda sulla sua provenienza e sulla sua storia è sempre in agguato.  E la sera di San Valentino è il momento peggiore per raccontarla. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali