ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

23/3/2007

Gnocchi a Parma, la A è possibile

Due mesi per avverare il suo sogno

E' stato finalmente accolto l'appello di Gene Gnocchi indirizzato a tutti i club di serie A affinchè gli dessero la possibilità di esordire in serie A a 51 anni suonati. Dopo aver peregrinato attraverso molti ritiri di diverse squadre della massima serie il viaggio del comico si è concluso a Parma dove la società gialloblù lo ha ingaggiato per i prossimi due mesi avallando una sorta di "operazione simpatia".

Un modo per riportare un soriso in un mondo che non si diverte più da qualche tempo. Il calcio giocato è l'unico momento di entusiasmo puro che si discosta dalle polemiche e dai veleni domenicali pronti a riprendere appena dopo il 90'. Gene Gnocchi che tenta di esaudire il sogno, quello che lo riporterebbe ragazzo ad ormai 51 anni suonati, è un modo per prendere più alla leggera una contesa agonistica che gli interessi, il business, hanno discostato dall'aspetto ludico che il gioco del calcio dovrebbe contenere nella sua essenza. Ed allora l'"operazione simpatia" è stata intrapresa dal Parma che ha voluto premiare la caparbietà del celebre comico e garantirgli l'opportunità di esaudire il suo desiderio.

Due mesi a disposizione (al minimo salariale) per preparare l'esordio in serie A che saranno seguiti con curiosità, passione e perché no con un po' di quella sana ironia che dovrebbe essere ingrediente costante per sdrammatizzare gli aspetti negativi di uno sport che è alla continua ricerca di se stesso, incupito ultimamente dalle nuvole grige della violenza e dilaniato, nel recente passato, dagli scandali. Gnocchi al Parma è un modo per sorridere, un viatico per ritrovare il sereno.