FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Stefano Battaglia presenta il suo nuovo progetto "Pelagos

Il pianista e compositore parla del doppio cd e del suo making of

Stefano Battaglia presenta il suo nuovo progetto "Pelagos

"Il confine tra jazz e musica contemporanea è sottile, perché il jazz è musica contemporanea". Così mi diceva in un'intervista a Fiesole Stefano Battaglia, quando ebbi il piacere di conoscerlo, in occasione dell'uscita del progetto dedicato a Pierpaolo Pasolini. Sensazione che si rafforza ulteriormente, dopo avere ascoltato "Pelagos", nuovo lavoro dell'eclettico pianista e compositore.

Un doppio cd pubblicato da ECM, dove il piano convenzionale non solo si alterna ma si fonde con quello "preparato", cioè modificato per alterarne il suono. Stefano, gradito ospite a "Jazz Meeting", ci parla del "making of" del disco, presentato recentemente a Milano, alla Showroom della Pianoforti Fazioli, con grande riscontro.

"Pelagos", spiega Stefano, nasce dall'idea di dare un segno, rispetto a quanto accade nel Mediterraneo, con i tragici naufragi di migranti. Spesso si pensa che gli artisti vivano in una sorta di "bolla", distaccati dalla realtà, per me invece tocca proprio agli artisti fare la loro parte, sensibilizzando la gente sul tema delle migrazioni, dal momento che la politica appare "bloccata", forse dalla paura dell'impopolarità. "Pelagos" vuole testimoniare la vicinanza a chi, nel tentativo di raggiungere l'Italia via mare, ha perso la vita.

Avvincente anche il dialogo tra piano "convenzionale" e "preparato"
Questa mia scelta ha anche un valore simbolico: mettere in comunicazione tra loro le tante culture differenti che popolano il mediterraneo, con la mia cultura di musicista, che è quella mittleuropea che va dal barocco fino del '900. Utilizzo il piano "preparato" insieme a quello convenzionale; ciò è stato possible perché a Sacile, dove il disco è stato registrato, avevo disposizione due "gran coda", collocati a "specchio" tra loro, in maniera che potessi suonarli anche contemporaneamente I tecnici sono stati particolarmente abili, nel "preparare" il piano in maniera ottimale per questa performance, ma anche per lo strumento tradizionale. Fondamentale per la nascita di "Pelagos" anche la presenza del pubblico, che crea la giusta tensione ed un'energia che mi aiuta ad esprimermi meglio e va a formare una sorta di "cerchio" con chi ascolta, nella stanza dove l'evento ha luogo. Mi ha fatto piacere realizzare l'album "live" dal momento che, vista la disponibilità della sala, il disco, programmato per luglio poteva essere anticipato "live" a maggio; sono un performer ed un improvvisatore e la presenza del pubblico è per me molto importante.

Senza nulla togliere alla composizione, nelle tue performance l'improvvisazione ha grande importanza
I miei concerti "nascono" al momento, come quello fatto recentemente allo Showroom Fazioli a Milano, dando spazio a brani che trovano collocazione anche nel disco, anche se cerco con l'aiuto del pubblico di creare una musica che appartenga a quel giorno o a quel momento particolare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali