FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Eolo
Contenuto sponsorizzato

Da Esino Lario è partito il supporto di Eolo contro lo spopolamento

Da Esino Lario è partito il supporto di Eolo contro lo spopolamento

L’obiettivo del progetto Missione Comune di Eolo, partito con la provocazione del sindaco di Esino Lario che ad aprile ha annunciato l’intenzione (poi rivelatasi parte della campagna di sensibilizzazione) di mettere in vendita parti del suo comune, è alzare l’attenzione sul tema dello spopolamento, aiutando al tempo stesso i piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti a contrastare questo fenomeno.

Attraverso l’iniziativa Eolo offre infatti un milione di euro l’anno per tre anni (pari all’1% del fatturato annuale dell’azienda) in dispositivi tecnologici e connettività, che possono portare anche le realtà più piccole a innovarsi e a trasformarsi in “Smart City”. E, particolare non secondario, la distribuzione delle risorse avviene, attraverso la piattaforma missionecomune.eolo.it, grazie alla partecipazione e all’attivismo della popolazione: attraverso “missioni” social di promozione del proprio territorio, e tramite il voto di cittadini e simpatizzanti, i Comuni concorrono infatti per aggiudicarsi i contributi.
E ogni mese i dieci Comuni in vetta alla classifica ricevono i premi di ultima generazione per salvaguardare il territorio e diventare vere e proprie Smart City anche senza bisogno di essere grandi metropoli. “Lo spopolamento – ribadisce infatti il sindaco di Esino Lario, Pietro Pensa – si combatte con una visione di medio periodo per rigenerare quel patrimonio di fiducia che è il collante delle piccole comunità. Noi abbiamo ricostruito la fiducia verso il futuro per le giovani coppie e per chi il paese lo abita. Abbiamo promosso un bonus bebè, ristrutturato la scuola elementare, riattivato l’asilo, creato occasioni di turismo e di promozione territoriale, sviluppando percorsi sostenibili e inaugurando un nuovo museo digitalizzato della cultura, per rendere gli esinesi sempre più orgogliosi del meraviglioso territorio che abitano”.
E che ora, anche grazie al progetto di Eolo, può aspirare a dotarsi di infrastrutture tecnologiche all’avanguardia. E dato che tutto è iniziato con la campagna del sindaco Pietro Pensa, primo cittadino di Esino Lario, proprio il piccolo borgo lecchese è schizzato in vetta alla classifica quando è stata lanciata la campagna di Eolo.
Ma la graduatoria è in continua evoluzione, e proprio grazie alla partecipazione dei cittadini può essere ribaltata e mutata più e più volte. Insomma, i giochi non sono per nulla fatti, e in quella che si annuncia una competizione serrata tra i piccoli Comuni d’Italia c’è tempo fino al 31 maggio 2020 per portare in vetta il proprio borgo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali