FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Contenuto sponsorizzato

La Croazia, un paradiso naturale dalla terra e dal mare
 

Che si prediligano le vacanze immersi nella natura incontaminata o che si sia amanti della nautica e delle avventure sull’acqua, il Paese è la meta ideale: tra parchi nazionali, paesaggi spettacolari, fauna selvaggia, sport, enogastronomia, storia e cultura, ce n’è per tutti i gusti. Con la garanzia della sicurezza anche in tempo di pandemia

Croazia  

La Croazia è l’altra sponda dell’Adriatico, una delle mete turistiche più ambite e gettonate degli ultimi anni, ma nonostante sia piena di vita e di vitalità e sia ricca di attrazioni e di occasioni per attività di qualunque tipo, la Croazia è riuscita a conservare un meraviglioso paesaggio naturale integro e inviolato.   Mare cristallino e boschi lussureggianti, cascate e sentieri immersi nella natura, città ricche di storia e tradizioni enogastronomiche, siti d’interesse culturale e divertimento, il Paese, con una lunga fascia costiera e oltre mille isole a punteggiare le sue acque, è uno dei posti più belli del Mediterraneo, con attrattive per ogni gusto, da chi cerca il relax a chi vuole vivere emozioni. Ma soprattutto per chi cerca una natura incontaminata e per gli amanti della nautica.

 

La natura

A partire dal ricchissimo patrimonio naturale,  addirittura il 10% del territorio croato è tutelata, e ospita ben 8 parchi nazionali e 12 parchi naturali. Veri e propri paradisi verdi come il parco nazionale dei Laghi di Plitvice, che è costituito da una spettacolare serie di laghi terrazzati e che è l’unico sito naturale ad essere annoverato nella Lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. O come i floridi boschi e la rigogliosa vegetazione mediterranea che rendono unico il Parco Nazionale di Mljet sull’omonima isola, dove sorge anche un noto monastero benedettino del XII secolo. Mentre il Parco Naturale Lonjsko polje, con i suoi silenzi e la sua romantica quiete, è una delle maggiori paludi protette d’Europa e tra le aree paludose di primaria importanza a livello mondiale anche grazie alla popolazione di cicogne e alle 250 specie di uccelli che la abitano.

 

E ancora, non si può non menzionare il Parco Nazionale Krka,  che comprende quasi tutto il corso del meraviglioso fiume dal quale prende il nome e che si snoda tra canyon e alture, aprendosi poi in sette spettacolari cascate, dalla conosciutissima Skradinski buk alla spettacolare Roški slap. Dai fiumi ai monti con il  Parco Naturale Velebit,  il monte più imponente e più ricco di bellezze naturali di tutto il Paese tanto che l’Unesco ha proclamato l’intera montagna, lunga circa 150 chilometri, “Riserva mondiale della Biosfera”.

 

Dai monti di nuovo al mare, dove sorge il geoparco dell’arcipelago di Vis,  un’oasi paradisiaca alcune aree della quale, come gli isolotti di Jabuka (Pomo) e Brusnik (Melisello) e l’interno dell’isola di Vis, sono costituire di roccia vulcanica formatasi 220 milioni d’anni fa, e sono quindi le più antiche dell’intero Mare Adriatico. E con le isole di Mljet e Lastovo, l’arcipelago di Vis forma l’Adriatic Blue Corridor, l’area con il maggior numero di biodiversità di tutto il mar Adriatico. Tutte bellezze mozzafiato che rappresentano solo una parte dell’intero complesso di parchi e aree naturali del Paese.

 

La Dinara

Tra le aree naturali più importanti della Croazia c’è quello della Dinara, un’area protetta (la più elevata del Paese) nella quale riescono a convivere in armonia la tutela del patrimonio naturale e lo svolgimento di numerose attività, e che anche per questo si è meritatamente guadagnato una grande attenzione internazionale. E che solo recentemente, proprio grazie alle sue peculiarità uniche, ha ottenuto lo status di parco naturale: il massiccio della Dinara, che segna il confine tra la Croazia e la Bosnia-Erzegovina, risulta essere la formazione carsica naturale più pregiata al mondo, con depositi il cui spessore supera gli 8 chilometri, ma vanta anche una ricchezza unica di specie animali endemiche.

Il parco è così nato proprio per tutelare e proteggere l’area e le sue tradizioni e contemporaneamente per promuoverne la scoperta, soprattutto da parte degli sportivi: gli appassionati di rafting e torrentismo, ad esempio, possono praticare la loro disciplina sul fiume Cetina; mentre gli alpinisti si possono cimentare nella scalata delle vette della Dinara. Ma il parco si presta anche a tranquille passeggiate come a trekking più impegnativi. E per chi cerca esperienze uniche e fuori dal comune, sul canyon della Cetina è presente una “zip line”, un cavo d’acciaio al quale ci si può agganciare per provare l’ebbrezza di un vero e proprio volo sopra il fiume.

 

Mare e nautica  

Stando alla Commissione europea, il mare della Croazia è il più pulito in Europa, mentre alcune delle sue spiagge rientrano tra i posti più belli nel mondo. Un vero e proprio paradiso per chi ha il mare nel sangue e per gli appassionati di nautica da diporto,  che possono esplorare un territorio meraviglioso con infinite possibilità, veleggiando lungo la costa, scoprendo spiagge  e baie deserte e nascoste, facendo rotta per la misteriosa isola di Lokrum o per l’affascinante Cavtat, oppure attraccando alle rive di Šibenik per una visita alla città, alla sua cattedrale e alle quattro fortezze che la circondano.

Con la famiglia o con gli amici, per una fuga romantica o per una vacanza in solitaria, la Croazia visitata in barca è un’esperienza che non si dimentica. E anche se i periodi migliori per navigare sono la tarda primavera e l’inizio dell'autunno, quando le temperature sono più miti, il mare è più calmo e i venti più propizi, ogni stagione offre un’emozione diversa, e ognuna invita a godersi la Croazia dalla prua di una barca.

 

Oggi, poi, la vacanza in barca in Croazia è ancora più semplice che in passato, perché i diportisti possono pagare comodamente online la tassa di soggiorno accedendo a un portale dedicato,  sul quale sono disponibili tutte le informazioni e le tariffe.

 

La sicurezza in tempo di pandemia

Che si decida di visitare la Croazia per le sue bellezze naturali, per le sue acque pure e cristalline sulle quali far vela con la propria barca, per le spiagge o per le attrattive sportive e culturali, quella nel Paese deve sempre essere una vacanza sicura. E per questo, al momento della prenotazione o dell’arrivo in una struttura o in una località turistica, è bene verificare che sia esposto il marchio nazionale di sicurezza Safe stay in Croatia,  che garantisce che la struttura adotti tutte le misure epidemiologiche e le misure di protezione sanitaria prescritte.

Per maggiori informazioni sulla sicurezza del soggiorno, sono a disposizione anche pagine dedicate alla nautica, allo sport  e alle attrazioni