FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dieta e cheat meal: ecco perché sgarrare serve (ma solo una volta a settimana)

Mantenere alto il morale pur rimanendo a dieta: scopri i vantaggi del cheat meal, il pasto libero in cui puoi mangiare quello che ti va

Istockphoto

Barare o ingannare: questo in inglese vuol dire “cheat” e il "cheat day" è quindi il giorno in cui possiamo sgarrare dal regime alimentare scelto per dimagrire. Infatti, una dieta troppo restrittiva col tempo rischia di sortire l’effetto opposto, perché privazioni e rinunce eccessive possono vanificare gli obiettivi che ci siamo dati, inducendo ad abbuffate e rallentando il dimagrimento: con il cheat meal possiamo cedere alle tentazioni della gola senza sensi di colpa e goderci una porzione in più del nostro dolce preferito o mangiare con gusto una pizza con doppia mozzarella.

Non siamo soli: tanto per cominciare, quando ci sentiamo tristi e fuori posto a causa delle limitazioni imposte dalla dieta, occorre ricordare che sgarrare ogni tanto è la parola d’ordine per tutti, celebrities comprese. Siamo dunque in ottima compagnia, visto che i primi a inserire nella propria quotidianità il “guilty pleasure”, cioè i piaceri proibiti, sono i Vip, che non mancano di postare sui loro profili social immagini che li ritraggono mentre, soddisfatti, cedono alle  tentazioni. 

 

Trasgredire riattiva il metabolismo: quando per un lungo periodo assumiamo meno calorie di quelle che servono, anche il metabolismo si adegua e rallenta entrando in un risparmio energetico costante che induce il metabolismo basale a ridursi in modo permanente. Diversi studi infatti hanno dimostrato che il corpo interpreta la riduzione prolungata dell’apporto di cibo come un segnale di carestia e per questo motivo tende a fare scorta di energia, conservando il grasso come riserva e bruciando meno calorie. Teniamo conto tuttavia che, tornando a mangiare di più, si può incorrere nell’effetto yo-yo ed ecco perché il cheat day va programmato regolarmente al fine di dare al metabolismo una bella sferzata e rimetterlo in moto.

 

Eccedere sì, ma con prudenza: introdurre un pasto libero a settimana non è l’equivalente del "tanto vale tutto". Nel nostro cheat day possiamo mangiare di più, ma senza necessariamente rimpinzarci di cibo. Buon senso e autocontrollo sono fondamentali per la buona riuscita della dieta, quindi attenzione alle porzioni e al tipo di trasgressione che stiamo per fare: meglio un piatto di pasta che una maxi dose di patatine fritte.

 

Mantenere la motivazione al top: mangiare un po’ di più una volta ogni tanto non rischia di farci prendere peso, ma al contrario ci aiuta a tenere alta la motivazione nella dieta e a mangiare in modo sano ed equilibrato nel resto della settimana. Quando festeggiare un compleanno, godersi un piccolo coffee break con gli amici o gustare una fetta di pizza mentre si guarda un film diventa un miraggio a causa della dieta, il rischio che venga meno la motivazione a causa delle continue rinunce è davvero alto. Tornare alle vecchie abitudini o lasciare il programma alimentare per l’avvilimento è facilissimo: meglio prevenire con un cheat day, senza sensi di colpa: la sola prospettiva di un giorno di “abbuffata” ci renderà assai più sopportabile il resto della settimana.

 

Scegliere il giorno giusto: per il cheat meal ogni giorno è uguale all’altro, tuttavia l’esperienza di chi lo ha sperimentato suggerisce di associare il pasto libero al fine settimana, quando la convivialità è uno dei pochi piaceri che questa pandemia ci concede. Un po’ di trasgressione quando siamo in compagnia rende il pasto decisamente più buono e le fatiche di questo periodo un po’ più lievi. 

 

Trovare valide alternative: sgarrare una volta a settimana implica che bisogna attenersi a una dieta ferrea nel resto dei giorni. Appurato che i troppi divieti possono stimolare la trasgressione, è preferibile cambiare le proprie abitudini alimentari in maniera permanente e non solo per qualche mese. Una dieta sana ed equilibrata, pur senza proibizioni, unita ad un regime alimentare a basso contenuto calorico sono le armi migliori per perdere peso in modo accettabile e privo di stress, senza contare che in questo modo potremo difenderci dagli insidiosi attacchi di fame evitando l’effetto yo-yo: la prova costume non può più farci paura. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali