FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Idroterapia: una doccia o un bagno per sentirsi meglio

I benefici dellʼacqua, calda o fredda: risveglia la circolazione e riduce infiammazioni e gonfiori

Idroterapia: una doccia o un bagno per sentirsi meglio

L'idroterapia è una forma di medicina alternativa che sfrutta le proprietà dell'acqua per alleviare alcuni disturbi. La sua storia nasce con gli Egizi, ma furono i Greci a comprenderne per primi le potenzialità terapeutiche. Oggi viene consigliata per aiutare i muscoli e alleviare alcuni tipi di dolore, per combattere l'ansia e lo stress.

IL TRATTAMENTO – L' idroterapia si serve in particolare degli stimoli termici, meccanici e chimici che l'acqua induce sul corpo umano. Se ne servivano anche i Romani, i quali amavano intrattenersi alle terme e in appositi stabilimenti balneari, ma bisogna aspettare l'Ottocento e gli studi di Sigmund e Johann Hahn e, successivamente, di Sebastian Kneipp perché l'idroterapia ottenga maggiore considerazione in ambito scientifico. Tra le diverse tecniche oggi usate ricordiamo le spugnature e gli impacchi, le docce, i bagni caldi o freddi, le saune, i vapori e i massaggi con ghiaccio.

I BENEFICI – Il punto cruciale sta nella temperatura dell'acqua. Il calore dilata i vasi sanguigni, facilita la circolazione e prolunga la sudorazione. Quando invece si usa l'acqua fredda si ottiene una restrizione dei vasi e del flusso del sangue, riducendo infiammazioni e gonfiori. L'acqua si è rivelata utile per poter curare gonfiori e infiammazioni, foruncoli, affaticamento dei muscoli, congestione toracica, ansia, stress e sovrappeso, ma anche problemi più seri come stati congestizi di fegato, milza, e colon.

LO SPECIALISTA - “Fin dall'antichità l'uomo comprese l'importanza dell'idroterapia, come testimoniano gli Egizi, i Greci e i Romani, che per primi introdussero il termalismo – spiega Antonio Sacco, medico e specialista in idrologia medica e termale - Le scuole mediche tedesca e austriaca sono quelle che hanno maggiormente elaborato protocolli tecnici di spugnature, impacchi, compresse, docce alternate calde e fredde, irrigazioni, uso di fanghi e argille, portando con il medico viennese Winternitz l'idroterapia al riconoscimento scientifico all'interno delle università".

I CONSIGLI – Ecco due semplicissimi modi fai-da-te per sperimentare i poteri dell'idroterapia. Iniziamo con il viso: regolate il docciatore con un getto debole: passatelo tra tempie e mento, poi sulla fronte e su tutto il viso. In questo modo si aiutano occhi, testa, denti, alleviando eventuali nevralgie del viso. Oppure regalate un po' di benessere ai vostri piedi: due bacinelle d'acqua con 20°C di differenza in cui immergere alternativamente i piedi aiuteranno a stimolare la resistenza del vostro organismo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali