FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Appuntamenti golosi, fra sagre e rassegne enogastronomiche

Spunti e suggestioni per scoprire prodotti, cibi del territorio, vini

Appuntamenti golosi, fra sagre e rassegne enogastronomiche - foto 1
Istockphoto

Passato il periodo festoso del Carnevale, con il suo corollario di frittelle e golosi cibi tradizionali, e in attesa delle sagre primaverili che daranno il benvenuto alla primavera, anche in questo “periodo di mezzo” non mancano le occasioni, fra sagre, rassegne gastronomiche, fiere enologiche, per andare alla scoperta di cibi e vini.

TÖT PORSEL, Lonato del Garda (Brescia)

 Continua fino a domenica 25 febbraio la rassegna gastronomica Töt Porsel. Il maiale è il re della tavola invernale e ristoranti e trattorie di questa bella cittadina e delle sue frazioni imbandiscono gustosi menu tutti giocati sulle carni suine e sulle loro lavorazioni. I piatti sono sia quelli della tradizione (come i Maccheroncini al torchio con ragù di maiale), che creazioni contemporanee che rielaborano prodotti locali affidate all’estro degli chef (come il Riso nuvola con pestöm e zafferano di Lonato o la Pancia di maiale soffiata con gel di barbabietola al limone). Posto d’onore viene dato a straordinarie selezioni di salumi locali. In qualche menu viene proposto anche l’assaggio dell’Os de Stòmec, salume De.Co. (Denominazione Comunale) di Lonato, la cui particolarità è quella di avere nell'impasto anche l'osso dello sterno del maiale, ammorbidito e lasciato marinare a lungo in un mix di vino rosso e sale, pepe, aglio, cannella e noce moscata. Un prodotto assolutamente tipico, che viene usato anche come ingrediente di alcuni piatti, come i Ravioli di pasta fresca ripieni di Os de Stomec, e morbido di patate affumicate. www.lonatoturismo.it

IL BONTÀ, Cremona

 Torna a CremonaFiere per la 19esima edizione Il BonTà, salone delle eccellenze enogastronomiche del Made in Italy. Tanti gli eventi in programma dal 24 al 26 Febbraio per un viaggio multisensoriale tra i sapori del Bel Paese, degustando il meglio dei prodotti enogastronomici proposti da oltre 100 espositori. Grande protagonista dell’evento sarà il Marubino, una pasta ripiena da servire asciutta o in brodo, vera icona della tradizione gastronomica di Cremona e del suo territorio, fil rouge di numerosi appuntamenti per scoprirne la storia e i segreti. Fra l’altro, i più curiosi potranno partecipare ad una vera e propria masterclass per diventare esperti nella creazione dei marubini, e ci sarà una Champions league della pasta ripiena in brodo. Otto sfogline provenienti da diverse province si sfideranno a suon di matterello realizzando la loro versione migliore di pasta ripiena. A sfidarsi saranno le province di Piacenza con gli anolini, Cremona con i marubini, Mantova con gli agnolini, Parma con gli anolini, Reggio Emilia con i cappelletti, Bologna con i tortellini e Ferrara con i cappelletti. La competizione ad eliminazione diretta vedrà come arbitri una giuria di esperti che voteranno la migliore pasta ripiena fino a decretare la vincitrice. www.ilbonta.it

FESTIVAL DE LA CAZOEULA, Cantù (Como)

 Continua fino a giovedì 29 febbraio il Festival de la Cazoeula, tradizionale occasione per gustare il più tipico dei piatti della tradizione contadina brianzola.  La cazoeula è una minestra a base di verze, costine e cotenne, spesso accompagnata da polenta gialla: è il piatto invernale per eccellenza, tipico della tradizione contadina locale, con lo scopo di preservare e valorizzare la tradizione di questo piatto. Cantù e varie località della Brianza lo celebrano in un festival che si ripete da ormai una decina d’anni e in cui sono coinvolti più di 30 ristoranti che propongono questo gustoso piatto. Inoltre rinomati chef brianzoli si sfidano per aggiudicarsi la “Cazouela d’Oro”, il trofeo assegnato da due giurie d’eccezione: una tecnica, composta da chef dell’Associazione Cuochi della Provincia di Como e da giornalisti di settore, e una “popolare “, composta dagli avventori invitati a votare sul sito di riferimento il proprio ristorante preferito. www.festivaldelacazoeula.it

SLOW WINE FAIR 2024, Bologna

 A BolognaFiere è di scena dal 25 al 27 febbraio Slow Wine Fair, la manifestazione dedicata al vino buono, pulito e giusto targata Slow Food per professionisti e appassionati. 1000 le cantine italiane e straniere presenti e 5000 le etichette, nonché gli Amari a cui è riservata la Fiera dell'Amaro d'Italia.16 le masterclass in programma, per degustare grandi vini da tutto il mondo. Tra una masterclass e una degustazione al banco d’assaggio, ci sarà un ricco calendario di convegni, incontri, presentazioni che vedranno esperti, produttori, docenti e autori confrontarsi sulle principali istanze legate al panorama vitivinicolo internazionale, con momenti di riflessione in cui scambiarsi idee su buone pratiche e obiettivi futuri, ma soprattutto conoscere storie ed esperienze virtuose che stanno tracciando nuove strade nel mondo della viticoltura da un punto di vista ambientale, culturale e sociale. Si parlerà, fra l’altro, di viticoltura biologica, dei valori fondanti dell’agroecologia, della sostenibilità in campo vinicolo. www.slowinefair.slowfood.it

SAGRA DELLE LUMACHE, Cantalupo di Bevagna (PG)

 Dal 22 al 25 febbraio si terrà la 7° edizione invernale di questa seguita manifestazione, inserita fra le Sagra di Eccellenza delle UNPLI, l’Associazione delle Proloco italiane. Nata dall’iniziativa di due appassionati locali, Peppe Pensa e Leonello Tordoni, la Sagra della Lumaca è diventata un punto di riferimento gastronomico e culturale per l’Umbria. Dai pochi chili di lumache raccolte inizialmente dagli abitanti nelle campagne, oggi si cucinano oltre 80 quintali di lumache. Organizzata dalla Pro Loco, con oltre 150 volontari del paese e dei paesi vicini, la sagra si tiene nella sua versione estiva nell’ultima settimana di agosto. I piatti proposti durante la Sagra della Lumaca, tutti naturalmente a base di lumache, sono preparati secondo la tradizione della cucina povera contadina locale o sulla base di ricette creative che cambiano ogni anno. Il grande successo della Sagra e il conseguente aumento dei consumi hanno spinto gli organizzatori a meccanizzare la preparazione della lumaca inventando accessori che permettono la degustazione delle ricette in tempi assai rapidi: il Dosatore per Condimento, la Lavatrice della carne di lumache, il Forno lineare a ciclo continuo" per la scottatura delle lumache (vero gioiello di inventiva, permette di preparare le lumache per la cottura sulla graticola dimezzando di fatto il tempo di lavorazione e la manodopera). www.facebook.com 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali