FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Attacco a Facebook, i dati degli utenti in vendita nel dark web a 3 euro

La nostra intera vita digitale vale circa 850 euro

Attacco a Facebook, i dati degli utenti in vendita nel dark web a 3 euro

A pochi giorni dall'attacco hacker che ha sabotato più di 50 milioni di profili Facebook, i dati degli utenti sono in vendita. Per un costo che va dai 3 ai 12 euro è possibile acquistare nel dark web le informazioni personali degli iscritti al social network. E gli usi che se ne possono fare sono tanti: dal semplice acquisto per fini commerciali fino ai furti d'identità e ai ricatti in rete.

A notare la vendita di dati Facebook nel dark web è stato il sito The Independent. Nei mercati sotterranei della rete, dove si accede solo con determinati software, ci sono annunci che offrono le informazioni personali degli utenti per un minimo di 3 euro. I dati sono acquistabili solo in valute digitali come i bitcoin. Se venduti singolarmente a questi prezzi il valore dei dati rubati sul mercato nero sarebbe compreso tra 150 e 600 milioni.  

Il sito riporta anche una recente ricerca della società Money Guru, non legata all'ultimo hackeraggio a Facebook, che fa una valutazione generale sul mercato nero del web della nostra identità digitale che si aggirerebbe intorno agli 850 euro.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali